BMW Serie 7 MY 2016, continuano i “glaciali” test in Svezia [FOTO SPIA]

In attesa della nuovissima fascia frontale

La BMW Serie 7 MY 2016 continua la sua fase di test in Svezia, mostrandosi questa volta con qualche copertura in più, al fine di proteggere dei cambiamenti che erano invece stati mostrati in alcune sessioni precedenti

BMW Serie 7 – Arrivano nuove foto freschissime (è proprio il caso di dirlo) della prossima generazione della BMW Serie 7, che dovrebbe arrivare sul mercato facente parte della collezione Model Year 2016 (per cui al debutto entro la fine di quest’anno o all’inizio del prossimo). Nonostante le strade svedesi in questo momento siano piene, oltre che di neve, anche di fotografi, la casa dell’Elica sta continuando i suoi test. Tanto meglio per noi, che possiamo così dare qualche ulteriore occhiata a questo nuovo modello.

Molto buffo è il fatto che il camuffamento dell’auto, rispetto ad altre foto viste in passato, è paradossalmente aumentato, andando a coprire uno degli elementi che maggiormente avevano caratterizzato le discussioni sull’argomento, ovvero la rivoluzionaria fascia frontale con la griglia in evidenza. Senza dimenticare, ovviamente, i fari a laser e la sezione inferiore che sembra ereditata direttamente dalla Serie 6 facelift che vi abbiamo mostrato recentemente su queste stesse pagine. Stesso discorso per la zona posteriore, con il suo doppio terminale di scarico e i nuovi gruppi ottici. Non ci sono ancora dettagli circa gli interni e i nostri fotografi non sono riusciti ad avvicinarsi a sufficienza per poterli vedere, ma sembra che ci saranno dei notevoli passi avanti dal punto di vista dei materiali e degli inserti. Modifiche sono attese anche per il volante, più sportivo, e per il rinnovato sistema di infotainment iDrive con display touchscreen (sarà ovviamente inclusa anche la speciale app TouchCommand per il controllo a distanza anche di climatizzatore e posizionamento dei sedili posteriori).

Per quanto riguarda invece i motori, per ora dobbiamo continuare a pensare alle voci che precedenti report ci hanno riportato, mancando qualsiasi conferma ufficiale. Si parte prima di tutto da un 2.000 quattro cilindri da 260 CV, per poi continuare con un sei cilindri da 330 CV, un V8 da 460 CV e infine un mastodontico V12 6.600 da ben 600 CV di potenza. Questi ultimi saranno tutti motori a benzina, ma non dovrebbero mancare anche modelli diesel e persino ibridi.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati