Milano, Area C: i vigili dichiarano telecamere spente ma dopo 3 mesi arriva la multa

La sanzione per l'ingresso nella ZTL è stata di 94 euro

Il vertice Asem dello scorso ottobre a Milano aveva portato il Comune a varare un piano particolare per la sicurezza, comprensivo dello spegnimento delle telecamere che solitamente delimitano l'Area C. Tre mesi dopo però la multa di 94 euro per l'accesso alla ZTL è arrivata a casa degli automobilisti che in quei giorni hanno transitato nelle zone del centro
Milano, Area C: i vigili dichiarano telecamere spente ma dopo 3 mesi arriva la multa

Qualche milanese si ricorda del maxi piano di sicurezza varato in occasione di Asem, il vertice Europa Asia organizzato nel capoluogo lombardo il 16 ottobre scorso? Sicuramente tutti coloro che in quei giorni si sono trovati a dover transitare nella “zona rossa”, istituita nel centro della città a protezione dei potenti arrivati da tutto il mondo per i vari incontri in programma.

Nei giorni a ridosso dell’evento il traffico è congestionato e le conseguenti variazioni nel consueto piano della circolazione stradale “costringono” così molti automobilisti a transitare oltre i varchi della famigerata Area C, che delimita il centro storico e alle cui telecamere solitamente non sfugge nemmeno mezza targa.

In piazza XXV Aprile una vigilessa devia il flusso delle auto verso Corso Garibaldi, dove è presente un varco con videocamere. I cittadini fanno presente che l’accesso non è consentito (se non a pagamento) ma l’agente li tranquillizza, dicendo loro che quel giorno gli occhi automatici del Comune non sono in servizio. Peccato però che tre mesi dopo comincino a fioccare le multe.

Corinna De Cesare, cronista del Corriere della Sera, ha riportato la vicenda comunicando inoltre di non aver ricevuto alcuna spiegazione da parte del Comune, dopo aver chiesto delucidazioni in merito alla sanzione di 94 euro. Per ora nessuno ha saputo risponderle, ma quello che è certo è che la multa intanto andrà comunque pagata.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie da Strade e Autostrade

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati