Ferrari 488 GTB, tutti i dettagli e le FOTO UFFICIALI della grande protagonista di Ginevra 2015

Nuovo V8 posteriore-centrale da 670 CV e 760 Nm

Come sempre Ferrari si approccio a Ginevra con i fuochi artificiali! È stata infatti presentata la nuova Ferrari 488 GTB, la grandissima novità del Cavallino Rampante. Alla kermesse svizzera torna la grande tradizione dei V8 posteriori-centrali, con una potenza straordinaria e una guidabili ai vertici della categoria. Naturalmente con lo stile e il fascino tipici della Rossa di Maranello

Ferrari 488 GTB – Alla fine un nome un po’ diverso da quello che ci aspettavamo. Non 458 M o 458 T, ma Ferrari 488 GTB. È questa la grandissima novità del Cavallino Rampante per il prossimo Salone di Ginevra. Si tratta di una vettura che, oltre all’immancabile fascino della Rossa di Maranello, unisce conoscenze tecniche e tecnologiche sviluppate, come riconosciuto dalla stessa casa, durante le grandi competizioni motorsport, in particolare la Formula 1 e il World Endurance Championship.

Si tratta di una supercar dotata di un potentissimo motore V8 posteriore-centrale. Un’unità che promette di essere capace di prestazioni all’altezza della gloria del Cavallino. Un motore completamente nuovo, con una cubatura da 3.902 cc e, soprattutto, una potenza “monstre” da 670 CV, disponibile ad un regime di 8.000 giri al minuto. La coppia è ugualmente all’altezza, toccando un apice di ben 760 Nm in settima marcia, con un tempo di risposta di 0,8 secondi a 2.000 giri al minuto. Le prestazioni vengono ovviamente di conseguenza, dato che secondo i dati ufficiali rilasciati da Ferrari parliamo di uno 0-100 computabile in 3 secondi netti, uno 0-200 raggiungibile in appena 8,3 secondi e una velocità di punta superiore ai 330 km/h. Sul circuito di Fiorano la 488 GTB avrebbe fermato il cronometro su un tempo di 1’23’’.

Ovviamente, però, non è solamente il motore a comporre il cuore pulsante di questa vettura. Tutto il sistema è stato disegnato e concepito per essere ai vertici della categoria. Il cambio, ad esempio, è stato arricchito dal sistema Variable Torque Management, che garantisce un’erogazione continua e omogenea della coppia. Si tratta, comunque, di una vettura concepita per offrire queste prestazioni anche a chi non ha per forza esperienza in pista: la Ferrari 488 GTB deve essere guidabile e comoda per chiunque. Ecco allora che sono stati inseriti numerosi aiuti alla guida di primissimo piano: cominciamo con il Side Slip Control di seconda generazione, fondamentale per la gestione dell’accelerazione in uscita di curva. Grazie al contro di trazione F1-trac, al differenziale elettronico E-diff e allo smorzamento degli ammortizzatori attivi, il comportamento della vettura rimane uniforme ed omogeneo anche nelle manovre più complicate.

Anche il design ha giocato un ruolo fondamentale nella creazione di questa 488 GTB (stiamo parlando di una Ferrari, del resto). Uno stile che, tra l’altro, era già stato anticipato in gran parte dal nostro designer Daniele Pelligra, che ancora una volta ci aveva visto più lungo di tutti. Già solamente il suo profilo aerodinamico, che vanta un’efficienza di 1,67, rappresenta un record per le Ferrari di serie. Il carico è aumentato del 50%, riducendo però la resistenza all’avanzamento. Questo è stato possibile grazie allo spoiler anteriore doppio, le prese d’aria laterali “base bleed” e al retrotreno l’aerodinamica attiva insieme allo spoiler soffiato. Nata dal lavoro del Centro Stile Ferrari, la 488 GTB si caratterizza per l’ampia presa d’aria modellata con un movimento definito “a colpo di frusta”. È quasi possibile individuare anche dei rimandi all’originale 308 GTB uscita 40 anni fa, che fu la prima V8 a motore posteriore-centrale della storia della Rossa. Davanti notiamo il largo alettone “a cassetto” con profili sovrapposti, mentre al centro troviamo due piloni abbinati ad un deflettore che incanala l’aria verso il fondo piatto. Sul posteriore troviamo un inedito spoiler “soffiato”, che genera carico verticale senza aumentare la resistenza. Nuovo anche il disegno dei gruppi ottici a LED, ora ad anello circolare.

Anche all’interno, ovviamente, non mancano le novità, soprattutto a livello tecnologico. Come sempre troviamo una netta separazione tra la plancia e il tunnel centrale, come da tradizione Ferrari. In generale tutto è concepito per creare la sensazione che il pilota si trovi davvero all’interno di un “cockpit” da gara, con diffusori d’aria inclinati e un quadro speciale. Il tutto senza dimenticare il volante multifunzione, il bridge comandi e i sedili avvolgenti. Rivisto il software del sistema di infotainment, mentre tra le “chicche segnaliamo il debutto della chiave vettura ispirata alla forma dei polmoni di aspirazione del motore, con funzione naturalmente keyless start.

La nuova Ferrari 488 GTB debutterà ufficialmente al Salone di Ginevra 2015.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati