Ferrari 488 GTB Spider: sognando con i capelli al vento

Un nuovo rendering sull'ultima nata del Cavallino

Ferrari 488 GTB Spider – Qualcuno ha già immaginato come potrebbe essere la futura scoperta del Cavallino Rampante basata sul modello appena presentato. La nuova sportiva di Maranello, la Ferrari 488 GTB, a pochi giorni dalla sua presentazione on line e in vista del Salone di Ginevra, continua a stimolare la fantasia dei designer di mezzo mondo.

Dopo la proposta estrema della 488 GTBX, la belva da pista immaginata dall’inglese Yasid Oozeear di cui vi avevamo già parlato ieri, ora è il turno della versione Spider. A offrirci una deliziosa ipotesi ci ha pensato il designer ungherese di X-Tomi Design, che si è divertito ad eliminare il tetto della biposto italiana, immaginando come potrebbe apparire nel prossimo futuro.

Priva semplicemente del tetto, spicca il lavoro certosino nella parte destinata al roll-bar, incernierato nei montanti da cui si proietta poi il tettuccio. Si ritiene che questo possa essere rigiro e composto in alluminio, riprendendo gli stessi concetti sviluppati sull’attuale 458 Italia Spider. Anche in questo caso, è probabile che il tetto si apra e si richiuda in soli 14 secondi e che sia sviluppato dalla tedesca Webasto.

La visione d’insieme è filante e armoniosa, ravvivata dal colore giallo Modena della carrozzeria. Rispetto alla 458 Italia Spider, però, non bisogna dimenticare che la nuova 488 GTB è spinta da un innovativo e più potente propulsore V8, capace di erogare 670 CV con un picco di coppia da 760 Nm. Un cuore che consente alla vettura di raggiungere i 100 chilometri orari da fermo in soli tre secondi e superare i 330 km/h. Risultati di rilievo che i tecnici della Ferrari cercheranno di sottolineare anche con il modello scoperto.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati