WP_Post Object ( [ID] => 117417 [post_author] => 8 [post_date] => 2015-02-10 07:27:09 [post_date_gmt] => 2015-02-10 06:27:09 [post_content] => Mercedes Electric Day – Si fa presto a dire “ecologia” nel mondo dell’auto, ma in un settore dove l’impatto ambientale deve per forza di cose andare di pari passo con il ricavo economico, non sempre è facile trovare un equilibrio e una strada giusta. Diverse case auto negli ultimi anni stanno provando a iniziare una produzione importante improntata almeno sulle basse emissioni, per non dire “zero”. Mercedes, insieme anche al marchio Smart, ha senza alcun dubbio fatto dei notevoli passi in avanti in questo senso e lo ha ancora una volta sottolineato ieri durante il Mercedes Electric Day. Una giornata, che si ripeterà anche oggi, durante la quale è stata presentata nuovamente la collezione ibrida ed elettrica del marchio di Stoccarda. Una collezione che, è proprio il caso di dirlo, presenta dei modelli davvero interessanti, tutti basati sulle classiche vetture di serie della Stella. Nessun bizzarro prototipo, quindi, ma auto con stile e assolutamente utilizzabili in diverse situazioni. In tutto vediamo 11 vetture ibride e ben tre al 100% elettriche, le uniche che possono vantare il vero “impatto zero”. La casa di Stoccarda ha dichiarato di aver investito in totale circa 5,6 miliardi di euro per la ricerca e lo sviluppo, dei quali la metà era orientata verso le “green technologies”. L’obiettivo della casa è quello di arrivare entro il 2020 ad una media aziendale di 99 g/km di CO2 emessa dall’intero parco macchine a fronte di consumi di circa 4 litri/100 km. Il tutto tramite idee come quelle veicolate attraverso il marchio BlueEfficiency, un nome che, come specificato persino dal Direttore Marketing di Mercedes Italia, Eugenio Blasetti, tenderà addirittura a scomparire, perché le novità da esso simboleggiate diventeranno presto comuni a tutte le auto della casa tedesca. Uno dei motori più importanti in questo senso è il 2.100 biturbo, che grazie alla sua struttura modulare è stato reso disponibile su moltissime delle Classi. Abbiamo quindi a che fare con la C300 BlueTEC Hybrid, che ha abbassato le emissioni del 20% rispetto allo stesso modello senza tecnologia elettrica, la E300 BlueTEC Hybrid, che abbassa addirittura del 26% e permette di risparmiare secondo i dati ufficiali fino a 400 litri all’anno di carburante, pari ad un risparmio superiore ai 560 € (dati ricavati su un utilizzo complessivo di circa 30.000 km/anno). Infine c’è la S300 BlueTEC Hybrid, il massimo del lusso per la casa. Infine, poi, abbiamo le 100% elettriche, tra le quali emergono in particolare la Smart Electric Drive (che nel 2016 vedrà l’arrivo della versione basata sulla nuova generazione) e la Classe B Electric Drive. Abbiamo utilizzato quest’ultima per un “test drive” molto particolare: ci siamo infatti recati al Safari Park di Pombia, in provincia di Novara. Qui è possibile circolare attraverso un habitat dove gli animali sono liberi di girare come preferiscono, al punto da avvicinarsi alle auto. La Classe B elettrica, ovviamente, non solo non inquinava, ma era anche silenziosissima, così da non disturbare minimamente gli animali. Mercedes, inoltre, ha approfittato dell’Electric Day per presentare in anteprima assoluta in Italia l’esposizione Missione Futuro, creata all’interno del progetto Genius. Si tratta di un programma, già operante in Germania, nel quale vengono organizzate gite, iniziative, workshop e lezioni speciali per destare interesse nei bambini per la matematica, l’informatica, le scienze naturali e la tecnica. All’interno dell’esposizione, aperta fino al prossimo 24 aprile nel concessionario di Mercedes in via Gallarate 450 a Milano (MM1 Molino Dorino), i bambini potranno scoprire la mobilità sostenibile, attraverso esperimenti, giochi e percorsi didattici, tutti pensati per stimolarli e portarli vicino al futuro dell’auto e della mobilità. Un futuro che, speriamo, loro stessi potranno contribuire a rendere più ecologico e amichevole. A questo punto, però, vi lasciamo al nostro servizio speciale a bordo della Mercedes Classe B Electric Drive al Safari Park. Un’esperienza davvero inimitabile! Avremmo potuto farla anche a bordo della Smart Electric Drive, ma pare che con un’auto così piccola ad andare troppo spediti si rischiasse di risvegliare un interesse troppo “gastronomico” nei leoni… [post_title] => Mercedes Electric Day, l'ibrido e le emissioni zero secondo Stoccarda [VIDEO SAFARI] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => mercedes-electric-day-librido-e-le-emissioni-zero-secondo-stoccarda-video-safari [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2015-02-18 11:43:36 [post_modified_gmt] => 2015-02-18 10:43:36 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=117417 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Mercedes Electric Day, l’ibrido e le emissioni zero secondo Stoccarda [VIDEO SAFARI]

Da Missione Futuro all'avventura "selvaggia" con la Classe B elettrica

Mercedes ha lanciato oggi l'Electric Day, una giornata nella quale è stata nuovamente presentata tutta l'offerta ibrida ed elettrica del marchio tedesco. Per l'occasione abbiamo potuto buttarci nell'avventura, percorrendo l'affascinante Safari Park di Pombia a bordo dell'ecologica e silenziosissima Classe B Electric Drive

Mercedes Electric Day – Si fa presto a dire “ecologia” nel mondo dell’auto, ma in un settore dove l’impatto ambientale deve per forza di cose andare di pari passo con il ricavo economico, non sempre è facile trovare un equilibrio e una strada giusta. Diverse case auto negli ultimi anni stanno provando a iniziare una produzione importante improntata almeno sulle basse emissioni, per non dire “zero”. Mercedes, insieme anche al marchio Smart, ha senza alcun dubbio fatto dei notevoli passi in avanti in questo senso e lo ha ancora una volta sottolineato ieri durante il Mercedes Electric Day. Una giornata, che si ripeterà anche oggi, durante la quale è stata presentata nuovamente la collezione ibrida ed elettrica del marchio di Stoccarda.

Una collezione che, è proprio il caso di dirlo, presenta dei modelli davvero interessanti, tutti basati sulle classiche vetture di serie della Stella. Nessun bizzarro prototipo, quindi, ma auto con stile e assolutamente utilizzabili in diverse situazioni. In tutto vediamo 11 vetture ibride e ben tre al 100% elettriche, le uniche che possono vantare il vero “impatto zero”. La casa di Stoccarda ha dichiarato di aver investito in totale circa 5,6 miliardi di euro per la ricerca e lo sviluppo, dei quali la metà era orientata verso le “green technologies”. L’obiettivo della casa è quello di arrivare entro il 2020 ad una media aziendale di 99 g/km di CO2 emessa dall’intero parco macchine a fronte di consumi di circa 4 litri/100 km. Il tutto tramite idee come quelle veicolate attraverso il marchio BlueEfficiency, un nome che, come specificato persino dal Direttore Marketing di Mercedes Italia, Eugenio Blasetti, tenderà addirittura a scomparire, perché le novità da esso simboleggiate diventeranno presto comuni a tutte le auto della casa tedesca.

Uno dei motori più importanti in questo senso è il 2.100 biturbo, che grazie alla sua struttura modulare è stato reso disponibile su moltissime delle Classi. Abbiamo quindi a che fare con la C300 BlueTEC Hybrid, che ha abbassato le emissioni del 20% rispetto allo stesso modello senza tecnologia elettrica, la E300 BlueTEC Hybrid, che abbassa addirittura del 26% e permette di risparmiare secondo i dati ufficiali fino a 400 litri all’anno di carburante, pari ad un risparmio superiore ai 560 € (dati ricavati su un utilizzo complessivo di circa 30.000 km/anno). Infine c’è la S300 BlueTEC Hybrid, il massimo del lusso per la casa. Infine, poi, abbiamo le 100% elettriche, tra le quali emergono in particolare la Smart Electric Drive (che nel 2016 vedrà l’arrivo della versione basata sulla nuova generazione) e la Classe B Electric Drive. Abbiamo utilizzato quest’ultima per un “test drive” molto particolare: ci siamo infatti recati al Safari Park di Pombia, in provincia di Novara. Qui è possibile circolare attraverso un habitat dove gli animali sono liberi di girare come preferiscono, al punto da avvicinarsi alle auto. La Classe B elettrica, ovviamente, non solo non inquinava, ma era anche silenziosissima, così da non disturbare minimamente gli animali.

Mercedes, inoltre, ha approfittato dell’Electric Day per presentare in anteprima assoluta in Italia l’esposizione Missione Futuro, creata all’interno del progetto Genius. Si tratta di un programma, già operante in Germania, nel quale vengono organizzate gite, iniziative, workshop e lezioni speciali per destare interesse nei bambini per la matematica, l’informatica, le scienze naturali e la tecnica. All’interno dell’esposizione, aperta fino al prossimo 24 aprile nel concessionario di Mercedes in via Gallarate 450 a Milano (MM1 Molino Dorino), i bambini potranno scoprire la mobilità sostenibile, attraverso esperimenti, giochi e percorsi didattici, tutti pensati per stimolarli e portarli vicino al futuro dell’auto e della mobilità. Un futuro che, speriamo, loro stessi potranno contribuire a rendere più ecologico e amichevole.

A questo punto, però, vi lasciamo al nostro servizio speciale a bordo della Mercedes Classe B Electric Drive al Safari Park. Un’esperienza davvero inimitabile! Avremmo potuto farla anche a bordo della Smart Electric Drive, ma pare che con un’auto così piccola ad andare troppo spediti si rischiasse di risvegliare un interesse troppo “gastronomico” nei leoni…

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Ecologia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati