BMW Serie 2 Gran Tourer, ecco il nuovo minivan compatto dell’Elica [TUTTE LE FOTO UFFICIALI]

Fino a sette posti, debutto al Salone di Ginevra 2015

Al Salone di Ginevra BMW mostrerà in anteprima mondiale la nuova Serie 2 Gran Tourer. Derivata dalla Active Tourer, è ancora una volta a trazione anteriore, ma presenta più spazio, capienza e la disponibilità della terza fila di sedili per arrivare a ben 7 posti

BMW Serie 2 Gran Tourer – La notte è stata scossa dall’Elica bavarese! BMW ha infatti ufficialmente presentato la sua nuova Serie 2 Gran Tourer, che debutterà davanti al grande pubblico al prossimo Salone di Ginevra. Si tratta di fatto di una nuova declinazione dell’Active Tourer, per cui anche questa sarà disponibile principalmente con la trazione anteriore (con buona pace dei puristi del marchio) e opzionalmente con l’integrale. La Gran Tourer, rispetto alla sorellona, è più lunga di 214 mm e più alta di 53 mm. Un aumento di dimensioni perfettamente spiegabile, in quanto questa nuova Serie 2 è di fatto un minivan compatto, che di serie è fornito con cinque posti, ma in realtà ha spazio fino a sette passeggeri grazie alla piattaforma a passo allungato. Questo, infatti, è arrivato a 2.780 mm, ovvero 110 mm in più rispetto al modello precedente. Ovvio, come spesso accade in questo genere di vetture, i due posti aggiuntivi dietro sono molto compatti, per cui destinati essenzialmente a bambini oppure ad adulti non particolarmente voluminosi. Si tratta comunque di una novità interessante, dedicata soprattutto a chi già apprezzava l’Active Tourer, ma temeva di non avere spazio a disposizione a sufficienza.

La Gran Tourer vuole essere soprattutto un’auto molto pratica, dedicata a chi ha bisogno di un unico mezzo sia per le lunghe percorrenze che per la città. La fila di sedili posteriori ha un gioco di 130 mm per aumentare o diminuire lo spazio a seconda delle necessità ed è fornita con una configurazione 40:20:40. Con queste premesse il bagagliaio si presta naturalmente a giochi in stile “Tetris”: la capienza parte da un minimo di 645 litri (l’Active Tourer partiva invece da 468 litri) per arrivare ad una capacità massima di ben 1.905 litri (contro i 1.510 della sorella). Il tutto ovviamente abbellito dalla solita ampia scelta di allestimenti di BMW, che offrirà le varianti Advantage, Sport Line, Luxury Line e, infine, la top di gamma con pacchetto M Sport per i più audaci.

Dal punto di vista dei motori, avremo a disposizione una collezione di turbodiesel e turbobenzina da tre e quattro pollici. Possiamo fare numerosi esempi, partendo dalla 218i che sarà equipaggiata con il tre cilindri turbo da 136 CV, mentre la 220i avrà a disposizione un turbo quattro cilindri da 190 CV. Per quanto riguarda i diesel, invece, partiamo dalla 216d con il 1.500 tre cilindri da 116 CV, la 218d con il 2.000 quattro cilindri da 150 CV e, infine, la 220d con trazione integrale xDrive che con il suo 2.000 riesce ad arrivare fino ai 190 CV di potenza. Quest’ultima variante in particolare sarà disponibile anche con lo speciale automatico a otto rapporti, equipaggiabile pure sulla 220i. Le altre varianti, compresa la 216i, potranno scegliere tra il manuale a sei marce e il classico automatico Steptronic a sei rapporti.

Naturalmente per ora non sappiamo ancora quando BMW commercializzerà esattamente questo modello, né a che prezzo verrà proposto. È facile pensare, però, che a Ginevra scopriremo qualcosa di più.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati