Citroën e tutta la sua storia al Rétromobile di Parigi [VIDEO]

Citroën e tutta la sua storia al Rétromobile di Parigi [VIDEO]

In mostra dalla C6 Torpedo del 1931 all'attuale C4 Cactus

Al Rétromobile di Parigi, salone per antonomasia delle auto d'epoca, Citroën ha messo in mostra tutta la sua storia. Il filo conduttore dell'esposizione del marchio francese è stato il benessere
Citroën e tutta la sua storia al Rétromobile di Parigi [VIDEO]

Citroën – Per la 40esima edizione del Salone Rétromobile di Parigi, l’evento più atteso dagli appassionati di auto da collezione, Citroën ha scelto di puntare sul benessere.

Nel corso della kermesse, andata in scena al Parco delle Esposizioni della Porte de Versailles, a Parigi, dal 4 al 8 febbraio, il marchio francese ha messo in mostra la sua storia, dalla C6 Torpedo del 1931, la prima a disporre di un motore a sei cilindri, fino alla C4 Cactus, passando per le indimenticabili 2CV e Méhari. Quest’anno Citroën ripercorre la sua storia seguendo il filo conduttore del benessere e per questo ogni modello presente nello stand testimonia la volontà del marchio transalpino di proporre sempre “un rapporto diverso con l’auto, più intelligente, leggero e conviviale. Traspare da ogni vettura, sempre confortevole e facile da vivere”.

Oltre ai modelli già citati al Rétromobile di Parigi ci saranno anche una GS Pallas del 1977, che ha rivoluzionato il segmento delle berline di medie dimensioni grazie alla tecnologia imbarcata e al suo inconfondibile stile, una CX 2400 del 1978, prima auto capace di raggiungere Nizza da Parigi con un solo pieno, una Traction Avant 15/6 H, la vettura che diventò “la regina della strada” per i francesi, e una Baby Brouss, una buggy basata sulla Citroën 2CV. Concettualmente simile alla Citroën FAF, è stata un successo con più di 31.000 unità costruite tra il 1963 e il 1987.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati