Honda NSX: a Ginevra la grintosa sportiva giapponese [FOTO LIVE]

Design pungente e potenza ibrida

Il debutto europeo della Honda NSX è al Salone di Ginevra 2015. La supercar giapponese è dotata di una particolare propulsione che associa un motore termico e tre elettrici

Honda NSX – Venticinque anni di attesa per rivedere quel nome, quelle tre lettere NSX affiancate e ridefinite in un design tagliente e sportivo. La nuova supercar della Honda arriva in Europa sfoggiando caratteristiche innovative e idee tipiche del costruttore giapponese.

Il comunicato stampa della casa ha indicato la NSX come “nuova esperienza sportiva” sviluppata tenendo in considerazione soprattutto le “prestazioni improntate alla precisione”. Indicazioni che sottolineano l’innovazione di questo modello e si collegano al motore ibrido V6, il cuore di questo concetto di sportività secondo Honda. Frutto di un lavoro meticoloso durato quasi tre anni, che ha visto impegnati tecnici e designer del centro di sviluppo del marchio giapponese a Raymond, in Ohio, la nuova NSX ha tratti estetici filanti e forme scultoree fatte per fendere l’aria. Lo si nota osservando il frontale, che ricorda tanto la forma di una grossa freccia. Un muso composto da tanti elementi estetici e aerodinamici che ne offrono una visione possente e muscolosa. Come altrettanto tagliente e il design posteriore, caratterizzato da luci dal disegno piatto e un enorme scarico centrale dalla forma schiacciata, presente all’altezza del diffusore.

La nuova Honda NSX, come già detto, è una sportiva ibrida, che vanta un propulsore V6 bi-turbo associato ad altri tre motori elettrici e a un cambio doppia frizione che dovrebbe essere da sette rapporti. Un motore elettrico è collegato direttamente a quello termico, gli altri due invece sono posizionati sull’asse anteriore. Non sono ancora note prestazioni e potenza complessiva, ma si suppone che la vettura possa vantare oltre 400 cavalli e reggere il confronto con altri modelli europei di pari categoria.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati