WP_Post Object ( [ID] => 119867 [post_author] => 8 [post_date] => 2015-03-03 06:55:34 [post_date_gmt] => 2015-03-03 05:55:34 [post_content] => Michelin CrossClimate – Mi raccomando, non chiamatelo All Season. Michelin è stata estremamente chiara sotto questo punto: il nuovo CrossClimate, lanciato in anteprima mondiale durante un evento prima del Salone di Ginevra, vuole essere qualcosa di più. Com’è stato descritto dagli stessi rappresentanti della casa francese, si tratta del primo pneumatico in assoluto nato come estivo, con tutte le caratteristiche e le performance relative, e poi sviluppato per renderlo adatto anche per l’inverno, al punto da ottenere la certificazione anche come pneumatico invernale. Per rispondere in maniera molto veloce alla vostra domanda: sì, con questo pneumatico dovreste essere in grado di non cambiare mai le gomme alla vostra auto d’inverno e, contemporaneamente, contare sempre su un’ottima trazione e un buon livello di sicurezza. Il nuovo CrossClimate ha ottenuto ufficialmente le certificazioni dell’Unione Europea, conquistando dei risultati davvero sorprendenti. Parliamo del livello A, il massimo, per la frenata su bagnato con pneumatico estivo, mentre per l’inverno abbiamo il timbro del 3PMSF (3 Peak Mountain Snow Flake, 3 Cime Montane con Fiocco di Neve). Un risultato ottenuto grazie ad un notevole lavoro fatto dai tecnici della casa francese per migliorare la gomma nel suo insieme. L’obiettivo finale, infatti, era quello di ottenere una gomma che potesse essere più performante delle All Season, mantenendo contemporaneamente un giusto equilibrio in modo da affrontare qualsiasi situazione atmosferica senza timore. Insomma, uno pneumatico pensato non tanto per chi deve affrontare costantemente situazioni estreme, bensì qualcosa da poter usare tutto l’anno e che, caratteristica più importante ancora, sia perfettamente in regola con le normi vigenti, Italia compresa. Il battistrada è stato rifinito e composto da una speciale mescola di gomma in grado di seguire meglio le asperità del terreno in qualsiasi condizione. Inoltre le lamelle sono state intagliate e concepite per aumentare la loro superficie quando la temperatura si alza, così da aumentare in maniera sensibile il grip. Questo riscaldamento, però, è stato ugualmente tenuto su livelli più bassi che in passato, così da diminuire la resistenza al rotolamento e di conseguenza i consumi. La scultura a V del battistrada con angolazione evolutiva consente di aumentare la resistenza su fondo innevato, sia in sollecitazione laterale che longitudinale, senza dimenticare le lamelle autobloccanti 3D ad alte prestazioni, che insieme ai tasselli smussati consente di creare una superficie ottimale di contatto al suolo. michelin-crossclimate-experience_23 La scelta di Michelin di creare questo pneumatico CrossClimate è stata dettata dalla sempre maggiore attenzione che i produttori pongono nella realizzazione di gomme sicure in ogni condizione e, soprattutto, nella difficoltà che potrebbero avere gli utenti a seguire le a volte rigide leggi del proprio Paese. Ben sappiamo come noi in Italia, dal 15 novembre al 15 aprile, siamo obbligati a montare delle gomme con certificazione invernale o di avere le catene a bordo della nostra vettura. Ciò, per ragioni economiche o di attenzione, non è sempre possibile e non solo in Italia. Secondo i dati riportati da Michelin, il 65% degli automobilisti in Europa utilizza pneumatici estivi tutto l’anno e una media compresa tra il 3% (Germania) e il 7% (Francia) fa la stessa cosa con gli invernali, rovinandoli e rendendoli presto inefficaci e da sostituire. Inoltre 4 automobilisti su 10 considerano il cambiamento stagionale dei pneumatici un fastidio, alterando così il momento del cambio. Il nuovo Michelin CrossClimate mira proprio a rendere non necessario il cambio per una buona fetta del pubblico europeo, essendo un pneumatico adatto e performante in una grandissima varietà di situazioni (che in parte abbiamo potuto sperimentare direttamente alla presentazione internazionale come potete osservare nel video). Secondo i dati ricavati dal TÜV, infatti, i CrossClimate richiedono 7,6 metri in meno per frenare sull’asciutto rispetto ad un pneumatico invernale, 5,3 metri rispetto ad un All Season e 2,5 metri per la frenata sul bagnato rispetto sempre alle gomme per tutte le stagioni. Il nuovo Michelin CrossClimate sarà disponibile a partire dalla prossima primavera in 23 diverse dimensioni comprese tra i 15 e i 17 pollici, un’offerta che secondo Michelin dovrebbe coprire circa il 70% della domanda europea. Entro il 2016 arriveranno anche altre misure, come ad esempio i 18 pollici. Ancora non è stato svelato il prezzo, che però dovrebbe assestarsi, confermando la sua filosofia, a metà tra le gamme estive e quelle invernali di Michelin. [post_title] => Michelin CrossClimate, il pneumatico estivo certificato per l’inverno [FOTO e VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => michelin-crossclimate-il-pneumatico-invernale-omologato-per-linverno-foto-e-video [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2015-03-03 09:24:47 [post_modified_gmt] => 2015-03-03 08:24:47 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=119867 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 2 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Michelin CrossClimate, il pneumatico estivo certificato per l’inverno [FOTO e VIDEO]

Ma non chiamatelo All Season

Michelin ha presentato in anteprima mondiale il suo nuovo pneumatico CrossClimate, una gomma estiva con la certificazione anche come invernale, così da poter essere utilizzata tutto l'anno senza cambi e rispettando le norme vigenti

Michelin CrossClimate – Mi raccomando, non chiamatelo All Season. Michelin è stata estremamente chiara sotto questo punto: il nuovo CrossClimate, lanciato in anteprima mondiale durante un evento prima del Salone di Ginevra, vuole essere qualcosa di più. Com’è stato descritto dagli stessi rappresentanti della casa francese, si tratta del primo pneumatico in assoluto nato come estivo, con tutte le caratteristiche e le performance relative, e poi sviluppato per renderlo adatto anche per l’inverno, al punto da ottenere la certificazione anche come pneumatico invernale. Per rispondere in maniera molto veloce alla vostra domanda: sì, con questo pneumatico dovreste essere in grado di non cambiare mai le gomme alla vostra auto d’inverno e, contemporaneamente, contare sempre su un’ottima trazione e un buon livello di sicurezza.

Il nuovo CrossClimate ha ottenuto ufficialmente le certificazioni dell’Unione Europea, conquistando dei risultati davvero sorprendenti. Parliamo del livello A, il massimo, per la frenata su bagnato con pneumatico estivo, mentre per l’inverno abbiamo il timbro del 3PMSF (3 Peak Mountain Snow Flake, 3 Cime Montane con Fiocco di Neve). Un risultato ottenuto grazie ad un notevole lavoro fatto dai tecnici della casa francese per migliorare la gomma nel suo insieme. L’obiettivo finale, infatti, era quello di ottenere una gomma che potesse essere più performante delle All Season, mantenendo contemporaneamente un giusto equilibrio in modo da affrontare qualsiasi situazione atmosferica senza timore. Insomma, uno pneumatico pensato non tanto per chi deve affrontare costantemente situazioni estreme, bensì qualcosa da poter usare tutto l’anno e che, caratteristica più importante ancora, sia perfettamente in regola con le normi vigenti, Italia compresa.

Il battistrada è stato rifinito e composto da una speciale mescola di gomma in grado di seguire meglio le asperità del terreno in qualsiasi condizione. Inoltre le lamelle sono state intagliate e concepite per aumentare la loro superficie quando la temperatura si alza, così da aumentare in maniera sensibile il grip. Questo riscaldamento, però, è stato ugualmente tenuto su livelli più bassi che in passato, così da diminuire la resistenza al rotolamento e di conseguenza i consumi. La scultura a V del battistrada con angolazione evolutiva consente di aumentare la resistenza su fondo innevato, sia in sollecitazione laterale che longitudinale, senza dimenticare le lamelle autobloccanti 3D ad alte prestazioni, che insieme ai tasselli smussati consente di creare una superficie ottimale di contatto al suolo.

michelin-crossclimate-experience_23

La scelta di Michelin di creare questo pneumatico CrossClimate è stata dettata dalla sempre maggiore attenzione che i produttori pongono nella realizzazione di gomme sicure in ogni condizione e, soprattutto, nella difficoltà che potrebbero avere gli utenti a seguire le a volte rigide leggi del proprio Paese. Ben sappiamo come noi in Italia, dal 15 novembre al 15 aprile, siamo obbligati a montare delle gomme con certificazione invernale o di avere le catene a bordo della nostra vettura. Ciò, per ragioni economiche o di attenzione, non è sempre possibile e non solo in Italia. Secondo i dati riportati da Michelin, il 65% degli automobilisti in Europa utilizza pneumatici estivi tutto l’anno e una media compresa tra il 3% (Germania) e il 7% (Francia) fa la stessa cosa con gli invernali, rovinandoli e rendendoli presto inefficaci e da sostituire. Inoltre 4 automobilisti su 10 considerano il cambiamento stagionale dei pneumatici un fastidio, alterando così il momento del cambio. Il nuovo Michelin CrossClimate mira proprio a rendere non necessario il cambio per una buona fetta del pubblico europeo, essendo un pneumatico adatto e performante in una grandissima varietà di situazioni (che in parte abbiamo potuto sperimentare direttamente alla presentazione internazionale come potete osservare nel video). Secondo i dati ricavati dal TÜV, infatti, i CrossClimate richiedono 7,6 metri in meno per frenare sull’asciutto rispetto ad un pneumatico invernale, 5,3 metri rispetto ad un All Season e 2,5 metri per la frenata sul bagnato rispetto sempre alle gomme per tutte le stagioni.

Il nuovo Michelin CrossClimate sarà disponibile a partire dalla prossima primavera in 23 diverse dimensioni comprese tra i 15 e i 17 pollici, un’offerta che secondo Michelin dovrebbe coprire circa il 70% della domanda europea. Entro il 2016 arriveranno anche altre misure, come ad esempio i 18 pollici. Ancora non è stato svelato il prezzo, che però dovrebbe assestarsi, confermando la sua filosofia, a metà tra le gamme estive e quelle invernali di Michelin.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Guida Sicura

Lascia un commento

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Rox

    18 Ottobre 2016 at 00:40

    Quindi in autostrada non serve portare catene con questo pneumatici??? Grazie

  2. Lorenzo V. E. Bellini

    18 Ottobre 2016 at 00:50

    Esattamente. Essendo certificati per la stagione fredda, valgono come pneumatici invernali e quindi eliminano la necessità di avere le catene a bordo.

Articoli correlati