Italdesign Giugiaro GEA concept: spazio a ingegno e passione [FOTO LIVE]

Concetto di eleganza, autonomia ed efficienza

Presentata al Salone di Ginevra 2015 l'ultima creazione della Italdesign Giugiaro. Il concept GEA è una vettura ad alta tecnologia, ampia e lussuosa

Italdesign Giugiaro GEA concept – Sembrano corsie luminose quelle che scendono dall’imperioso frontale. Stupiscono gli effetti di luce e lo stile di questo concept GEA, l’ultima vettura sviluppata da Italdesign Giugiaro.

GEA è stata introdotta come uno studio, una ipotesi su una vettura lussuosa che in futuro potrebbe calcare le strade del pianeta. Una idea che ha forme ampie e robuste, che si distendono con eleganza per 5.37 metri e consentono una abitabilità notevole, grazie ai 3.33 metri di passo. L’altezza sarebbe di 1.46 metri, mentre la larghezza di 1.98 metri. Tra le sue caratteristiche spicca l’aggettivo “autonoma”, che richiama l’uso di sofisticate tecnologie.

L’esterno è filante e caratterizzato dal particolare disegno dei fari, sia quello molto fine che segue la linea del frontale, sia quello che si distende come fasci di luce, davanti e dietro, dando forma a dei curiosi archi. In questo caso è stata utilizzata la tecnologia laser e LED studiata da Audi. I sontuosi interni si distendono con eleganza e l’apertura contrapposta delle porte ne accentua l’effetto salotto. Non solo eleganza, tonalità neutre e materiali di pregio, ma anche contenuti tecnici studiati per la comodità degli occupanti come, ad esempio, la possibilità di ruotare il sedile anteriore di 180° o i due schermi da 19 pollici a LED. La strumentazione di guida è presente su alcuni display che forniscono assieme alle tradizionali indicazioni, informazioni sulla quantità di batteria, sullo stato dell’apparato propulsore e sulla navigazione. Ci sono poi anche altri due schermi che riportano ciò che è inquadrato dalle camere laterali. Inoltre, in collaborazione con LG, grazie a una speciale applicazione per smartphone si possono gestire da questo dispositivo l’apertura o la chiusura delle porte, oppure la regolazione del sedile.

Il peso complessivo dell’auto, nonostante le ampie misure, sarebbe poco superiore ai 2.000 kg. Un risultato ottenuto grazie all’impiego di fibra di carbonio e magnesio per lo sviluppo della vettura. A spingere la vettura sarebbero quattro motori elettrici da 190 cavalli (142 kW) ciascuno, per complessivi 764 cavalli (570 kW). I propulsori sarebbero alimentati da batterie da 375 litri ricaricabili a induzione e la GEA sarebbe in grado di raggiungere i 250 km/h.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati