Toyota Mirai e Auris, il futuro è atterrato al Salone di Ginevra [INTERVISTA]

Il marchio giapponese punta molto sull'ibrido

La nuova Toyota Mirai e la Nuova Toyota Auris sono state due delle protagoniste di Ginevra 2015. Motorionline.com ha parlato di loro con Patrizia Brunetti, PR Senior Manager Toyota Italia

Toyota Mirai e Auris – La nuova Toyota Mirai verrà introdotta in Europa alla fine dell’estate e il Salone di Ginevra ne ha ospitato l’anteprima europea. Secondo quanto riferito qualche giorno fa dal Wall Street Journal, il numero degli ordini per la nuova creatura del marchio giapponese avrebbe toccato quota 2.000 e la lista di attesa si è allungata a 3 anni. La Mirai ha un prezzo in Giappone di circa 5,2 milioni di yen (comprensivo di 2 milioni di yen di incentivi), l’equivalente di 40 mila euro ed è prodotta a mano da soli 13 operai nello stabilimento di Motomachi.

La Toyota Mirai sfrutta il Toyota Fuel Cell System (TFCS), un sistema che abbina la tecnologia delle celle a combustibile alla tecnologia Hybrid e include un nuovo pacco celle, un nuovo convertitore e i nuovi serbatoi di idrogeno ad alta pressione prodotti dalla stessa Toyota, che le permettono di essere molto più efficiente rispetto ai tradizionali motori a combustione interna e di non produrre né CO2 né agenti inquinanti. Motorionline.com ne ha parlato con Patrizia Brunetti, PR Senior Manager Toyota Italia, durante il Salone di Ginevra. “Mirai è il futuro. E’ la prima vettura a celle a combustile alimentata ad idrogeno. Si ricarica in soli tre minuti, ha un’autonomia pari a quella di un’auto tradizionale, ma il vantaggio è che emette solo vapore acqueo e quindi emissioni zero. Mirai rappresenta un punto di svolta nella mobilità sostenibile”. Dopo l’estate la commercializzazione inizierà in tre paesi, Inghilterra, Germania e Danimarca, e il prezzo sarà di 66.000 euro + IVA. “Noi avremo un grande lavoro da fare nei prossimi mesi, ovvero quello di creare la cultura e le infrastrutture per realizzare il sogno italiano di una società votata all’idrogeno“, ha aggiunto la PR Senior Manager di Toyota Italia.

Il Salone di Ginevra ha ospitato anche la nuova Toyota Auris. “Questo nuovo modello rafforza la nostra offerta in un segmento baricentrico come quello C“, continua Patrizia Brunetti. “offrendo nuove motorizzazioni come il 1.2 turbo, il 1.6 D-4D e 1.4 D-4D, che producono emissioni bassissime. Il cuore dell’offerta è, però, il 1.8 Hybrid 136 CV con emissioni pari a 79 g”. La Toyota Auris accelererà da 0 a 100 km/h in poco più di 10 secondi (10.1) e raggiungerà la velocità massima di 167 km/h. Come detto la novità più importante tra i motori a diesel è il 1.6 litri turbodiesel da 110 cavalli (82 kW) e 270 Nm di coppia, che ha preso il posto del 2.0 litri D-4D, mentre quello da 1.4 litri D-4D è stato aggiornato al livello Euro 6. “Non meno importante è il restyling esterno che ha aumentato l’autorevolezza della Toyota Auris,” prosegue Patrizia Brunetti. “e quello degli interni che, invece, soddisferà maggiormente il comfort dei clienti. Inoltre, sono state aumentate le dotazioni di sicurezza, soprattutto con il Toyota Safety Sense”. Il lavoro dei tecnici nipponici si è concentrato, infatti, sul frontale. Rimodellato ed esteso grazie al disegno della calandra, presenta un design dei fari abbastanza elaborato, arricchiti da luci a LED. Stesso discorso sul lato posteriore scolpito, dove i gruppi ottici dalla forma particolare sono ulteriormente caratterizzati dal gioco di fasce luminose, sempre a LED, che convergono e divergono al loro interno.

Nuova Volkswagen Polo Da 119 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati