WP_Post Object ( [ID] => 123439 [post_author] => 24 [post_date] => 2015-03-31 18:05:27 [post_date_gmt] => 2015-03-31 16:05:27 [post_content] => Le auto alimentate a GPL stanno conquistando sempre più giovani. A sfatare il luogo comune che associa il GPL all'automobilista maturo sono i dati di Assogasliquidi, Associazione di Federchimica che rappresenta GPL e GNL, presentati ieri dal suo direttore Rita Caroselli nel corso del convegno organizzato dal #ForumAutomotive a Milano. Sono 22.000 i giovani tra i 18 e i 35 anni che nel 2014 hanno scelto una vettura a GPL, con una percentuale che supera il 20% del totale delle immatricolazioni totali delle auto a GPL, che si conferma una fetta di mercato importante per un carburante che offre convenienza sia dal punto di vista economico che da quello ambientale. Nonostante l'andamento al ribasso del prezzo del petrolio, il GPL infatti continua a essere di gran lunga il carburante meno costoso, sia rispetto alla benzina che rispetto al diesel. Così molti giovani hanno preferito scegliere questo tipo di alimentazione per la propria auto, facendo una scelta sostenibile e allo stesso tempo assicurando un bel po' di risparmio economico ogni qualvolta devono fare rifornimento al distributore. In Italia si contano circa 2 milioni di auto a GPL con 3.600 stazioni di rifornimento su strade e autostrade del territorio nazionale, numeri che si prevede possano ulteriormente crescere nei prossimi anni. A tal proposito Assogasliquidi spinge verso l'incentivazione alla diffusione del GPL e degli altri carburanti alternativi, sia attraverso l'incentivo all'acquisto di nuove auto a GPL che a quello relativo alla trasformazione con impianto GPL delle auto usate alimentate a benzina e a gasolio. [post_title] => Auto a GPL: nel 2014 l'hanno scelta sempre più giovani automobilisti [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => auto-a-gpl-nel-2014-lhanno-scelta-sempre-piu-giovani-automobilisti [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2015-03-31 18:05:27 [post_modified_gmt] => 2015-03-31 16:05:27 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=123439 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Auto a GPL: nel 2014 l’hanno scelta sempre più giovani automobilisti

Più economico e meno inquinante

Auto a GPL - I dati presentati da Assogasliquidi raccontano che sempre più giovani automobilisti scelgono di comprare un'auto a GPL, come rivela il trend delle immatricolazioni del 2014 relativo alla fascia d'età 18-35 anni. L'associazione facente parte di Federchimica si augura ulteriori incentivi alla diffusione del GPL.
Auto a GPL: nel 2014 l’hanno scelta sempre più giovani automobilisti

Le auto alimentate a GPL stanno conquistando sempre più giovani. A sfatare il luogo comune che associa il GPL all’automobilista maturo sono i dati di Assogasliquidi, Associazione di Federchimica che rappresenta GPL e GNL, presentati ieri dal suo direttore Rita Caroselli nel corso del convegno organizzato dal #ForumAutomotive a Milano.

Sono 22.000 i giovani tra i 18 e i 35 anni che nel 2014 hanno scelto una vettura a GPL, con una percentuale che supera il 20% del totale delle immatricolazioni totali delle auto a GPL, che si conferma una fetta di mercato importante per un carburante che offre convenienza sia dal punto di vista economico che da quello ambientale.

Nonostante l’andamento al ribasso del prezzo del petrolio, il GPL infatti continua a essere di gran lunga il carburante meno costoso, sia rispetto alla benzina che rispetto al diesel. Così molti giovani hanno preferito scegliere questo tipo di alimentazione per la propria auto, facendo una scelta sostenibile e allo stesso tempo assicurando un bel po’ di risparmio economico ogni qualvolta devono fare rifornimento al distributore.

In Italia si contano circa 2 milioni di auto a GPL con 3.600 stazioni di rifornimento su strade e autostrade del territorio nazionale, numeri che si prevede possano ulteriormente crescere nei prossimi anni. A tal proposito Assogasliquidi spinge verso l’incentivazione alla diffusione del GPL e degli altri carburanti alternativi, sia attraverso l’incentivo all’acquisto di nuove auto a GPL che a quello relativo alla trasformazione con impianto GPL delle auto usate alimentate a benzina e a gasolio.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Carburanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Auto

FORUMAutoMotive: a Milano il diesel viene assolto

Un gasolio Euro 6 emette fino al 95% di NOx in meno rispetto ad un Euro 0
È andato in scena a Milano questa mattina il #FORUMAutoMotive, tradizionale appuntamento che ormai diversi anni caratterizza la filiera delle