Mercedes: potrebbero esserci anche vetture AMG a guida autonoma in futuro

Mercedes: potrebbero esserci anche vetture AMG a guida autonoma in futuro

Sportive ma anche rilassanti?

I modelli Mercedes AMG di domani potrebbero essere dotati anche di sistemi di guida autonoma. Alte performance e momenti di relax potrebbero coesistere sotto il marchio della Stella
Mercedes: potrebbero esserci anche vetture AMG a guida autonoma in futuro

Mercedes AMG – Potrebbero esserci delle vetture firmate Mercedes AMG a guida autonoma un giorno. Questa raffinata tecnologia, caratteristica presentata questo anno con l’esclusivo concept della Stella F 015 Luxury in Motion, potrebbe essere disponibile eventualmente anche sulle sportive di Affalterbach.

L’indiscrezione dei colleghi di Motoring riporta le parole del Presidente della divisione Mercedes AMG, Tobias Moers, a proposito di questa innovazione. La guida autonoma non sarebbe in conflitto con le alte performance garantite dalle vetture AMG, e le due entità potrebbero coesistere senza entrare in conflitto. “Se io guidassi verso l’ufficio a Stoccarda da Affalterbach e potessi fare le mie telefonate e dare uno sguardo al mio computer, non ci sarebbe nessun problema, lo stesso su una AMG”, avrebbe riferito Moers sulla questione al Salone di New York. Una opportunità che consentirebbe dunque di rilassarsi nell’auto senza dove affrontare ulteriori soste, semplicemente affidandosi ai sistemi di guida autonoma della vettura. E comunque si potrebbe riprendere il controllo del mezzo, quando necessario.

A proposito di guida autonoma, il marchio Mercedes ne ha fornito una anticipazione proprio attraverso la concept F 015 Luxury in Motion. Una vettura dalle caratteristiche esclusive e contraddistinta in particolare da questo innovativo sistema. Le dimensioni dell’esemplare sono generose: 5.220 millimetri di lunghezza, 1.524 mm di altezza, 2.018 mm di larghezza e 3.610 mm di passo. Le forme sono arrotondate e futuriste, caratterizzate dall’apertura contrapposta delle porte prive di montanti centrali. L’interno poi è confortevole e tecnologico, offre l’idea di un esclusivo salotto viaggiante, grazie alle quattro sedie rotanti che consentono ai passeggeri di stare seduti anche di fronte. Sul cruscotto sono disposti sei schermi touchscreen per gestire l’auto e ad esempio il sistema infotainment. È spinta da due propulsori elettrici montati sul posteriore, ognuno da 134 cavalli e 199 Nm di coppia, complessivamente 268 cavalli di potenza e 398 Nm di coppia. Valori che consentirebbero una accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi e 200 km/h di velocità massima autolimitata. Particolare anche l’alimentazione costituita da celle a combustibile a idrogeno plug-in che garantirebbero 1.100 chilometri d’autonomia. Al momento solo un esempio, una vettura che anticipa una strada che domani potrebbe essere percorsa da vari modelli della Stella, anche AMG.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati