Mercedes AMG: per ora non sarebbe in programma una hypercar

Mercedes AMG: per ora non sarebbe in programma una hypercar

Forse potrebbe essere sviluppata in futuro

Una hypercar firmata Merceds AMG non sarebbe al momento in discussione negli ambienti della Stella. Una potenziale rivale di Ferrari, Porsche e McLaren potrebbe forse arrivare tra alcuni anni
Mercedes AMG: per ora non sarebbe in programma una hypercar

Mercedes AMG – Le speranze di vedere il marchio Mercedes impegnato nel segmento delle hypercar, tramite la divisione AMG, si sarebbero dissolte per ora.

Secondo quanto riportato dal sito Motoring, l’amministratore delegato di Mercedes AMG, Tobias Moers, avrebbe indicato che, per ora, la casa non ha discusso la possibilità di sviluppare una hypercar e che, questo tipo di vettura, non sarebbe comunque nei piani del costruttore.
“No. Una haypercar non l’abbiamo. Non è in discussione. Non c’è niente in fase di studio, niente” avrebbe precisato, considerando le parole riportate dai colleghi. Ma il dirigente avrebbe anche evidenziato come le competenze non manchino,così come il bagaglio tecnico per poterla sviluppare: “Noi già provvediamo al motore di una hypercar Pagani”, avrebbe ricordato. Tra le motivazioni che eviterebbero un impegno su questo fronte, ci sarebbero anche motivazioni strategiche: “Forse da un punto di vista tecnico potremmo sviluppare una hypercar, ma sempre in base al business e al livello del marchio presente sul mercato.”

Parlando invece di una eventuale nuova versione di SLS AMG, anche in questo caso non ci sarebbe nulla in programma. Ma non sarebbe escluso che, tra qualche anno, possa debuttare una nuova variante: “Se sono passati 50, 60 anni dal riproporre la Ali di gabbiano, da quella degli Anni Cinquanta, possiamo aspettare ancora qualche anno” avrebbe suggerito. E la cosa potrebbe avvenire nei prossimi otto anni, come potrebbe debuttare nello stesso periodo anche l’ipotizzata hypercar, che andrebbe a sfidare Ferrari, Porsche e McLaren in questo esclusivo segmento. “Forse in futuro, sì, ma non nei prossimi cinque, sei, otto anni” avrebbe aggiunto Moers, a proposito di questa ipotesi.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati