Aston Martin Vantage GT12: nuovo nome per l’ex GT3 [VIDEO]

Aston Martin Vantage GT12: nuovo nome per l’ex GT3 [VIDEO]

Scelta che avrebbe evitato una disputa con Porsche

Cambio di denominazione per la vettura introdotta al Salone di Ginevra 2015. La Aston Martin Vantage GT3 è stata ribattezzata Vantage GT12
Aston Martin Vantage GT12: nuovo nome per l’ex GT3 [VIDEO]

Aston Martin Vantage GT12 – Era stata introdotta al Salone di Ginevra 2015 come Aston Martin Vantage GT3, una reinterpretazione in serie limitata a 100 unità dell’esperienza su pista accumulata dal marchio alato. Ora è nota come Vantage GT12.

La decisione di rinominare la vettura sarebbe stata presa per evitare un lungo e costoso contenzioso legale sull’utilizzo dell’acronimo GT3. Si era infatti diffusa una notizia sul disappunto di Porsche e di eventuali conseguenze legali. Secondo quanto emerso, Porsche avrebbe rivendicato i propri diritti sul nome, mentre il marchio alato avrebbe fatto presente come esso si riferisse a una specifica categoria di auto da corsa e fosse già stato utilizzato su altre vetture non marchiate Porsche: come ad esempio la Lotus Esprit GT3 o la Bentley Continental GT3 R.

Il costruttore britannico, dunque, ha ribattezzato la sua speciale sportiva come Vantage GT12, rendendo noto il cambiamento sia sul proprio sito web sia attraverso la presentazione video della vettura.
La sportiva, come già indicato in precedenti articoli, è caratterizzata da un design filante ed elaborato, spinta da un poderoso motore V12 da 6.0 litri. Un propulsore in grado di sviluppare 591 cavalli (441 kW) e 625 Nm di coppia, a cui è associato un cambio manuale automatizzato a sette rapporti. Scatto da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi e velocità massima di 297 km/h.

La Aston Martin Vantage GT12 presenta forme robuste e sportive, evidenziate da alcuni elementi come i paraurti modificati, i parafanghi maggiorati, le minigonne laterali, marcati anche dalla vernice arancione. Questa spicca sul colore bianco della carrozzeria, e lo stile esterno è valorizzato anche da altri particolari: uno splitter ancorato al frontale, un cofano in fibra di carbonio, un imperiosa ala posteriore e un diffusore. Sarebbe possibile dotare il modello anche di un tetto sviluppato in fibra di carbonio e un lunotto posteriore in policarbonato, così come sarebbero disponibili anche freni carbo-ceramici Brembo e cerchi in lega da 19 pollici. L’uso di materiali leggeri e di una batteria agli ioni di litio avrebbe consentito un risparmio di peso valutabile in 100 Kg, rispetto alla Vantage S V12.
L’abitacolo rivede protagonista anche il colore arancione ed è valorizzato da sportivi e pregiati rivestimenti, come il volante vestito d’Alcantara, dai sedili in fibra di carboni e il sistema di infotainment con GPS. L’auto, inoltre, sarebbe dotata di una versione riprogrammata dell’Adaptive Damping System con modalità Normal, Sport e Track.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati