Abarth 500 Tiger, nuovi dettagli sulla personalizzazione di Garage Italia Customs

Sui sedili appare l'Uomo Tigre

Abarth 500 Tiger - Arrivano nuove anticipazioni sull'originale Abarth 500 Tiger realizzata da Garage Italia Customs. Una versione speciale che personalizza la vettura celebrando il mitico Tiger Man, il cui volto impreziosisce i sedili rivestiti, così come la carrozzeria, dal classico motivo tigrato.
Abarth 500 Tiger, nuovi dettagli sulla personalizzazione di Garage Italia Customs

Dopo l’anticipazione di qualche giorno fa con la foto del muso la Abarth 500 nella speciale versione “tigrata” svela qualche altro dettaglio del suo originale look. Nelle ultime ore Garage Italia Customs, società di personalizzazione auto messa in piedi da Lapo Elkann, ha rilasciato un paio di nuove immagini che ci mostrano qualcosa in più della Abarth 500 Tiger.

Relativamente agli esterni la foto sotto ci presenta un dettaglio ravvicinato della fiancata della city car, inquadrando la carrozzeria all’altezza della maniglia della portiera. Carrozzeria che è stata verniciata da Garage Italia Customs con le classica trama cromatica “tigrata”, fatta di striature nere su sfondo arancione.

L’omaggio al mitico Uomo Tigre, personaggio manga e dei cartoni animati degli anni ’70 e ’80, che viene preannunciato dalle anticipazioni sugli esterni di questa speciale Abarth 500 si conferma nell’abitacolo. Nella foto sopra infatti possiamo apprezzare il lavoro di personalizzazione fatto dal garage di Lapo Elkann sugli interni della vettura. I sedili sono rivestiti in pelle nera e cuciture arancioni in contrasto, con una serie di inserti “tigrati” sui lati della spalliera e sul poggiatesta, all’altezza del quale spicca il volto di Tiger Man cucito in arancione su sfondo nero.

Abarth 500 Tiger (2)

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati