Porsche: una berlina elettrica per sfidare la BMW Serie 5?

Possibile anche una variante a celle di combustibile

Porsche starebbe sviluppando una nuova berlina di livello executive dotata di motore elettrico (e forse anche a celle di combustibile). Il magazine inglese Autocar è riuscita a ricavare alcune anticipazioni da una serie di brevetti depositati dalla stessa casa di Zuffenhausen
Porsche: una berlina elettrica per sfidare la BMW Serie 5?

Il futuro di Porsche potrebbe essere particolarmente interessante e prevedere vetture che fino a poco tempo fa sarebbero potute sembrare lontane dagli interessi della casa della Cavallina. Ora, secondo i nostri colleghi inglesi di Autocar, il marchio sportivo di lusso del Gruppo Volkswagen avrebbe seriamente intenzione di sviluppare una nuova berlina executive con motore elettrico, il cui obiettivo dichiarato sarebbe quello di sfidare la BMW Serie 5, ma che vista la sua natura meccanica, è praticamente impossibile non associare anche alla Tesla Model S.

Autocar è riuscita a tracciare un quadro piuttosto preciso ed interessante sulle future caratteristiche sia tecniche che estetiche di questa nuova berlina Porsche. Ciò sarebbe stato possibile soprattutto grazie all’analisi di alcuni brevetti presentati in Germania, in Cina e negli Stati Uniti lo scorso dicembre e che sono divenuti pubblici in seguito alla loro approvazione. Cominciando dall’inizio, pare che questa possibile berlina sarà pesantemente ispirata dalla Panamera Sport Turismo che abbiamo avuto modo di vedere nel 2012, anche se un grande numero di pannelli ed elementi saranno invece in comune con un altro prossimo modello della casa, vale a dire la Pajun. I brevetti depositati da Porsche presenterebbero un’auto sviluppata su una struttura nuova, ma comunque derivata dalla piattaforma MSB, la stessa che sarà usata per la futura Panamera, per alcune nuove Bentley e, per l’appunto, anche per la Pajun. Ci si riferisce a lei come “eMSB” e secondo quanto è stato possibile capire, non solo sarebbe una struttura adatta per un veicolo elettrico, ma anche per uno a celle di combustibile. Per questo motivo questa futura berlina potrebbe anche essere disponibile con quest’ultima tecnologia.

Il motore elettrico in lavorazione sarebbe molto particolare. Si dice sia simile a quello usato dall’Audi R8 e-tron, ma ad uno stadio ancora più avanzato. Si tratterebbe prima di tutto di un’unità estremamente compatta, il che ne permetterebbe il montaggio estremamente in basso. Questo consentirebbe di guadagnare molto spazio, soprattutto nella zona del cofano anteriore. Questo potrebbe essere usato sia come tradizionale spazio di carico che come collocazione ideale per le celle di combustibile, legittimando ancora di più la voce di cui abbiamo parlato poco fa. La sua potenza dovrebbe essere capace di pareggiare i 420 CV della Tesla Model S, mentre la sua autonomia dovrebbe superare i 420 km certificati dal governo americano per il medesimo modello.

La struttura, invece, dovrebbe essere notevolmente rinforzata, in modo da aumentare in maniera esponenziale la rigidità del modello finale, con ripercussioni positive sul controllo delle sospensioni e sulla precisione di sterzata. Gli ingegneri Porsche avrebbero depositato anche un brevetto per uno speciale pannello di supporto in grado di scaricare le forze in maniera molto più efficace e sicura. Un’ultima “chicca” riguarderebbe la ricarica della batteria: Porsche starebbe sviluppando il proprio sistema a induzione, così da poter rifornire la vettura senza l’utilizzo di cavi e prese di corrente.

Se questa nuova berlina executive elettrica dovesse veramente entrare in produzione, è probabile che la vedremo tra il 2017 e il 2018. I suoi mercati di riferimento sarebbero la West Coast americana e le grandi metropoli cinesi, dove la richiesta di vetture premium ad alimentazione alternativa è in continuo aumento. Il nome dell’auto potrebbe essere Porsche 718 per il modello totalmente elettrico e Porsche 818 per quello a celle di combustibile.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Ecologia

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati