WP_Post Object ( [ID] => 137507 [post_author] => 8 [post_date] => 2015-05-12 11:39:42 [post_date_gmt] => 2015-05-12 09:39:42 [post_content] => Lotus 3-elevenLotus sarebbe ormai a buon punto nella progettazione della nuova 3-eleven, erede della 2-eleven lanciata nel 2007 e basata sulla Exige S. Lo riporta il magazine britannico Autocar, che subito si sbilancia sulle prestazioni. Secondo le prime indiscrezioni, infatti, questa vettura potrebbe essere capace di completare un giro sul Nürburgring in poco più di sette minuti, quindi solo pochi secondi più lenta di altre celebratissime hypercar come la Porsche 918 Spyder, LaFerrari e la McLaren P1. Sempre secondo Autocar, sono già diverse le indiscrezioni circa il suo aspetto e la sua struttura. Innanzitutto a livello estetico la 3-eleven non dovrebbe discostarsi molto dalla 2-eleven, anche se qualcosa dovrà essere fatto, per forza di cose. Il suo motore, infatti, pare sarà decisamente più largo, oltre che molto più potente. Nonostante questo, la nuova supercar dovrebbe “accontentarsi” di un cartellino del prezzo da “appena” 70.000 sterline, circa 97.000 € al cambio attuale, il che la renderebbe una delle più veloci vetture al di sotto dei 100.000 € di costo. Performance di questo livello necessitano ovviamente di una realizzazione quasi allo stato dell’arte. Il motore, ad esempio, sarà lo stesso prodotto in collaborazione con Toyota montato anche sulla Evora e sulla Exige S, ovvero il V6 da 3.5 litri. Sulle auto che abbiamo appena citato è in grado di raggiungere rispettivamente i 350 e i 400 CV di potenza, ma sulla eventuale 3-eleven pare che questo gioiellino possa superare agevolmente i 420 CV. Per raggiungere questo risultato pare sarà necessario accettare un aumento considerevole di peso, che passerebbe da 670 a ben 800 kg (comunque super leggera e con un rapporto peso/potenza che dovrebbe superare i 500 CV a tonnellata). Nonostante ciò il record di 3,8 secondi sullo scatto da 0 a 60 miglia orarie (96 km/h) della 2-eleven sarebbe pesantemente in pericolo, così come la sua velocità di punta di 240 km/h. Secondo quanto anticipato da Jean-Marc Gales, CEO di Lotus, l’obiettivo sarebbe quello di abbattere la barriera dei 3 secondi nell’accelerazione e superare i 290 km/h di velocità massima. La sensazione è che sia una missione assolutamente possibile. Mentre attendiamo, vi lasciamo a questo speciale “giretto” che ci siamo fatti a bordo della Lotus 2-eleven su un piccolo percorso vicino all’Autodromo di Monza. Niente di particolarmente probante, ma dà già un’idea delle potenzialità di questa vettura. [post_title] => Lotus: quasi pronta la nuova 3-eleven da oltre 420 CV? [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => lotus-quasi-pronta-la-nuova-3-eleven-da-420-cv [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2015-05-12 11:39:59 [post_modified_gmt] => 2015-05-12 09:39:59 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=137507 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Lotus: quasi pronta la nuova 3-eleven da oltre 420 CV?

Speciale video: un giro con la 2-eleven a Monza

Lotus avrebbe quasi finito di lavorare alla nuova 3-eleven, che anche rispetto alla sua antenata del 2007 presenterebbe numeri e prestazioni da capogiro, in grado di passare da 0 a 100 in meno di 3 secondi e di completare il Nürburgring in poco più di sette minuti
Lotus: quasi pronta la nuova 3-eleven da oltre 420 CV?

Lotus 3-elevenLotus sarebbe ormai a buon punto nella progettazione della nuova 3-eleven, erede della 2-eleven lanciata nel 2007 e basata sulla Exige S. Lo riporta il magazine britannico Autocar, che subito si sbilancia sulle prestazioni. Secondo le prime indiscrezioni, infatti, questa vettura potrebbe essere capace di completare un giro sul Nürburgring in poco più di sette minuti, quindi solo pochi secondi più lenta di altre celebratissime hypercar come la Porsche 918 Spyder, LaFerrari e la McLaren P1.

Sempre secondo Autocar, sono già diverse le indiscrezioni circa il suo aspetto e la sua struttura. Innanzitutto a livello estetico la 3-eleven non dovrebbe discostarsi molto dalla 2-eleven, anche se qualcosa dovrà essere fatto, per forza di cose. Il suo motore, infatti, pare sarà decisamente più largo, oltre che molto più potente. Nonostante questo, la nuova supercar dovrebbe “accontentarsi” di un cartellino del prezzo da “appena” 70.000 sterline, circa 97.000 € al cambio attuale, il che la renderebbe una delle più veloci vetture al di sotto dei 100.000 € di costo.

Performance di questo livello necessitano ovviamente di una realizzazione quasi allo stato dell’arte. Il motore, ad esempio, sarà lo stesso prodotto in collaborazione con Toyota montato anche sulla Evora e sulla Exige S, ovvero il V6 da 3.5 litri. Sulle auto che abbiamo appena citato è in grado di raggiungere rispettivamente i 350 e i 400 CV di potenza, ma sulla eventuale 3-eleven pare che questo gioiellino possa superare agevolmente i 420 CV. Per raggiungere questo risultato pare sarà necessario accettare un aumento considerevole di peso, che passerebbe da 670 a ben 800 kg (comunque super leggera e con un rapporto peso/potenza che dovrebbe superare i 500 CV a tonnellata). Nonostante ciò il record di 3,8 secondi sullo scatto da 0 a 60 miglia orarie (96 km/h) della 2-eleven sarebbe pesantemente in pericolo, così come la sua velocità di punta di 240 km/h. Secondo quanto anticipato da Jean-Marc Gales, CEO di Lotus, l’obiettivo sarebbe quello di abbattere la barriera dei 3 secondi nell’accelerazione e superare i 290 km/h di velocità massima. La sensazione è che sia una missione assolutamente possibile.

Mentre attendiamo, vi lasciamo a questo speciale “giretto” che ci siamo fatti a bordo della Lotus 2-eleven su un piccolo percorso vicino all’Autodromo di Monza. Niente di particolarmente probante, ma dà già un’idea delle potenzialità di questa vettura.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati