WP_Post Object ( [ID] => 137778 [post_author] => 40 [post_date] => 2015-05-13 02:57:16 [post_date_gmt] => 2015-05-13 00:57:16 [post_content] => Mercedes GLE 500 e 4MATIC e Mercedes-AMG GLE 63 Coupé 4MATIC- Il calore dell'asfalto vicino al tracciato di Monza parla. Aiutato dalla leggera brezza racconta di gesta, di uomini, di vetture che ne hanno calcato il manto, di innovazione. Quella stessa innovazione che spinge la Mercedes GLE 500 e 4MATIC mostrata in occasione dell'evento del marchio tedesco SUV Attack. Quella stessa potenza racchiusa nel cuore, e nelle linee filanti, della Mercedes-AMG GLE 63 Coupé. In occasione dell'edizione di Company Car Drive, con l'evento SUV Attack, il marchio tedesco presenta in Italia le nuove GLE e GLE Coupé, introducendo nuovi raffinati esempi di tecnologia nel vasto mercato dei SUV. Un segmento sempre più in espansione. Secondo le indiscrezioni, il 20% delle vendite della Stella sarebbe rappresentato proprio dagli Sport Utility Vehicle, e si ipotizza che le cifre in futuro possano essere anche superiori. In proposito ha dichiarato il Presidente di Mercedes-Benz Italia, Roland Schell: "Già oggi possiamo contare sull'offerta SUV più ampia del segmento premium, in grado di accontentare le diverse esigenze dei nostri clienti. Tutto nasce da vere e proprie icone come la Classe G e la Classe M, che hanno contribuito al successo di una gamma che ha venduto in Italia oltre 100.000 unità." Lo stesso dirigente ha sottolineato anche che le percentuali di vendita complessive del marchio sarebbero cresciute del 18%, e che l'Italia risulterebbe il secondo mercato di importazione per il marchio di Stoccarda. Parlando di mercato, emerge l'attenzione dedicata alla realtà delle flotte aziendali, come nel caso dell'iniziativa SUV Attack. Lo stesso Massimiliano Gardoni, Responsabile Flotte del marchio, ne evidenzia gli aspetti e le tendenze, valutando il contributo fornito dal rinnovamento della gamma, iniziando dalla Classe A nel 2012 e anche aspetti altrettanto importanti come le soluzioni e i servizi personalizzati di Business Solution. Cura che emerge in modo rilevante dalla tecnologia, come la raffinata trazione integrale 4MATIC di cui si celebrano i 30 anni, ma anche dalla razionalizzazione della gamma sottolineata dal Responsabile Marketing Prodotto Mercedes, Eugenio Blasetti. Una ridefinizione della famiglia SUV che prevede l'utilizzo di tre semplici lettere che agevolare i potenziali clienti. La prima sarà sempre una G, lettera che richiama la Classe G o “Mister” come viene affettuosamente definita utilizzando una metafora calcistica. Vettura che a settembre dovrebbe essere rinnovata e si parla anche di un nuovo motore. Dopo la lettera G viene la L, una “lettera che funge da collegamento” e “che rende più incisive le denominazioni”, quindi l'ultima lettera riprende la nomenclatura della Classi del marchio. Ad esempio dalla GLA, centro nevralgico della “difesa” nella squadra dei SUV della Stella, fino alla suggerita GLS. La metafora calcistica indicata da Blasetti, e condivisa dal Press Relations and Communication del marchio, Paolo Lanzoni, aiuta anche a comprendere il ruolo di GLE e GLE Coupé in questa formazione votata all'attacco. Il primo SUV figura come “Capitano”, come riferimento di raffinatezza tecnica ed eleganza. Il secondo invece è il “Fuoriclasse”, estro e sportività portati in una nuova dimensione. La Mercedes GLE 500 e 4MATIC, oltre all'attenzione sul design interno ed esterno, vanta una propulsione ibrida plug-in dalla potenza elevata e consumi più contenuti. Si tratta di una unità V6 BlueDIRECT a iniezione diretta in grado di fornire 333 cavalli (245 kW), associato a un “modulo ibrido con potenza elettrica” da 116 cavalli (85 kW). Tra le quattro modalità selezionabili, la trazione elettrica consente di spingere l'auto sino a 130 km/h. La gamma GLE, tra gli altri aspetti, è caratterizzata anche dal sistema DYNAMIC SELECT incentrato sulla marcia del veicolo, un distintivo cambio automatico a nove velocità 9G-TRONIC e dispositivi di assistenza per l'automobilista. Di altra natura e forma la Mercedes-AMG GLE 63 Coupé 4MATIC. I tratti scolpiti e vigorosi da atleta, arricchiti da aspetti ricercati ed esclusivi, nascondono un poderoso motore V8 da 5.5 litri biturbo legato a una trasmissione a sette rapporti AMG Speedshift Plus 7G-TRONIC. Sulla versione AMG tradizionale la potenza è di 557 cavalli e 700 Nm di coppia, mentre la AMG S ne conta 585 di cavalli e 760 Nm di coppia. Dati che consentono alle due tipologie di scattare da 0 a 100 km/h in poco più di quattro secondi. [post_title] => Mercedes GLE 500 e 4MATIC e AMG GLE 63 Coupé 4MATIC: l'innovazione incrocia la sportività [FOTO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => mercedes-gle-500-e-4matic-e-amg-gle-63-coupe-4matic-linnovazione-incrocia-la-sportivita-foto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2015-05-13 02:57:16 [post_modified_gmt] => 2015-05-13 00:57:16 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=137778 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Mercedes GLE 500 e 4MATIC e AMG GLE 63 Coupé 4MATIC: l’innovazione incrocia la sportività [FOTO]

Potenza ibrida e forme grintose

Mostrate, in occasione della manifestazione Company Car Drive, due raffinati esempi della nuova gamma di SUV Mercedes GLE

Mercedes GLE 500 e 4MATIC e Mercedes-AMG GLE 63 Coupé 4MATIC– Il calore dell’asfalto vicino al tracciato di Monza parla. Aiutato dalla leggera brezza racconta di gesta, di uomini, di vetture che ne hanno calcato il manto, di innovazione. Quella stessa innovazione che spinge la Mercedes GLE 500 e 4MATIC mostrata in occasione dell’evento del marchio tedesco SUV Attack. Quella stessa potenza racchiusa nel cuore, e nelle linee filanti, della Mercedes-AMG GLE 63 Coupé.

In occasione dell’edizione di Company Car Drive, con l’evento SUV Attack, il marchio tedesco presenta in Italia le nuove GLE e GLE Coupé, introducendo nuovi raffinati esempi di tecnologia nel vasto mercato dei SUV. Un segmento sempre più in espansione. Secondo le indiscrezioni, il 20% delle vendite della Stella sarebbe rappresentato proprio dagli Sport Utility Vehicle, e si ipotizza che le cifre in futuro possano essere anche superiori.
In proposito ha dichiarato il Presidente di Mercedes-Benz Italia, Roland Schell: “Già oggi possiamo contare sull’offerta SUV più ampia del segmento premium, in grado di accontentare le diverse esigenze dei nostri clienti. Tutto nasce da vere e proprie icone come la Classe G e la Classe M, che hanno contribuito al successo di una gamma che ha venduto in Italia oltre 100.000 unità.” Lo stesso dirigente ha sottolineato anche che le percentuali di vendita complessive del marchio sarebbero cresciute del 18%, e che l’Italia risulterebbe il secondo mercato di importazione per il marchio di Stoccarda.

Parlando di mercato, emerge l’attenzione dedicata alla realtà delle flotte aziendali, come nel caso dell’iniziativa SUV Attack. Lo stesso Massimiliano Gardoni, Responsabile Flotte del marchio, ne evidenzia gli aspetti e le tendenze, valutando il contributo fornito dal rinnovamento della gamma, iniziando dalla Classe A nel 2012 e anche aspetti altrettanto importanti come le soluzioni e i servizi personalizzati di Business Solution.
Cura che emerge in modo rilevante dalla tecnologia, come la raffinata trazione integrale 4MATIC di cui si celebrano i 30 anni, ma anche dalla razionalizzazione della gamma sottolineata dal Responsabile Marketing Prodotto Mercedes, Eugenio Blasetti. Una ridefinizione della famiglia SUV che prevede l’utilizzo di tre semplici lettere che agevolare i potenziali clienti. La prima sarà sempre una G, lettera che richiama la Classe G o “Mister” come viene affettuosamente definita utilizzando una metafora calcistica. Vettura che a settembre dovrebbe essere rinnovata e si parla anche di un nuovo motore. Dopo la lettera G viene la L, una “lettera che funge da collegamento” e “che rende più incisive le denominazioni”, quindi l’ultima lettera riprende la nomenclatura della Classi del marchio. Ad esempio dalla GLA, centro nevralgico della “difesa” nella squadra dei SUV della Stella, fino alla suggerita GLS.

La metafora calcistica indicata da Blasetti, e condivisa dal Press Relations and Communication del marchio, Paolo Lanzoni, aiuta anche a comprendere il ruolo di GLE e GLE Coupé in questa formazione votata all’attacco. Il primo SUV figura come “Capitano”, come riferimento di raffinatezza tecnica ed eleganza. Il secondo invece è il “Fuoriclasse”, estro e sportività portati in una nuova dimensione.
La Mercedes GLE 500 e 4MATIC, oltre all’attenzione sul design interno ed esterno, vanta una propulsione ibrida plug-in dalla potenza elevata e consumi più contenuti. Si tratta di una unità V6 BlueDIRECT a iniezione diretta in grado di fornire 333 cavalli (245 kW), associato a un “modulo ibrido con potenza elettrica” da 116 cavalli (85 kW). Tra le quattro modalità selezionabili, la trazione elettrica consente di spingere l’auto sino a 130 km/h. La gamma GLE, tra gli altri aspetti, è caratterizzata anche dal sistema DYNAMIC SELECT incentrato sulla marcia del veicolo, un distintivo cambio automatico a nove velocità 9G-TRONIC e dispositivi di assistenza per l’automobilista.
Di altra natura e forma la Mercedes-AMG GLE 63 Coupé 4MATIC. I tratti scolpiti e vigorosi da atleta, arricchiti da aspetti ricercati ed esclusivi, nascondono un poderoso motore V8 da 5.5 litri biturbo legato a una trasmissione a sette rapporti AMG Speedshift Plus 7G-TRONIC. Sulla versione AMG tradizionale la potenza è di 557 cavalli e 700 Nm di coppia, mentre la AMG S ne conta 585 di cavalli e 760 Nm di coppia. Dati che consentono alle due tipologie di scattare da 0 a 100 km/h in poco più di quattro secondi.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati