FIA e ACI sottoscrivono le 10 regole d’oro per la Sicurezza Stradale

FIA e ACI sottoscrivono le 10 regole d’oro per la Sicurezza Stradale

Servono a sostenere la nuova iniziativa per la mobilità sicura

L'Automobile Club d’Italia si è impegnato a sostenere l'iniziativa della Federazione Internazionale dell'Automobile nata per sensibilizzare tutti gli automobilisti e i motociclisti sull'importanza di una mobilità sempre più sicura
FIA e ACI sottoscrivono le 10 regole d’oro per la Sicurezza Stradale

10 regole d’oro per la Sicurezza Stradale – Allacciare le cinture di sicurezza, rispettare il codice della strada, rispettare i limiti di velocità, controllare gli pneumatici, guidare solo se sono lucido, proteggere i bambini a bordo, non distrarmi, fermarmi quando sono stanco, indossare il casco, essere cortese e rispettoso. Questo sono le 10 regole d’oro per la Sicurezza Stradale divulgate da ACI.

Gli incidenti stradali causano nel mondo 1.300.000 vittime ed oltre 50 milioni di feriti ogni anno. Per fermare questa strage l’Automobile Club d’Italia porta nel nostro Paese la nuova iniziativa della FIA, Federazione Internazionale dell’Automobile, con un appello on-line nell’ambito della campagna mondiale per la sicurezza stradale “Action For Road Safety”, invitando gli automobilisti a sostenere e rispettare le 10 Regole d’Oro per una mobilità sicura.

Le dichiarazioni di impegno si possono sottoscrivere sul sito www.aci.it e www.fia.com e i primi a farlo sono stati il campione del mondo di Formula 1, Lewis Hamilton, il presidente FIA, Jean Todt, e il presidente ACI, Angelo Sticchi Damiani.Come pilota di Formula 1 e ancor più come campione del mondo ho la responsabilità di promuovere la guida sicura fuori dai circuiti sportivi.” ha detto Lewis Hamilton. “Le 10 Regole d’Oro FIA sono semplici principi che tutti dovrebbero rispettare. Esorto vivamente i miei fan a dimostrare il loro sostegno firmando online la dichiarazione d’impegno.” Per Jean Todt, presidente FIA, la sicurezza stradale è un’assoluta priorità e firmando la dichiarazione d’impegno ha deciso di rafforzare il suo ruolo di protagonista contribuendo a salvare tante vite umane.

Sulla strada come in pista è fondamentale la più rigorosa osservanza delle regole e chi guida deve rispettare la coscienza prima ancora del Codice della Strada: ognuno di noi sa consapevolmente cosa riesce a fare al volante e cosa no.” ha commentato a sua volta Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia. “Con questa iniziativa ACI e FIA danno voce agli automobilisti più fieri del proprio ruolo sulla strada”. FIA, ACI e gli altri Automobile Club internazionali possono contare sul supporto all’iniziativa di partner mondiali come Michelin, Coca-Cola e PETRONAS, oltre che dei sostenitori ufficiali Nissan e Iveco.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati