Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2015: le concept car del futuro e i favolosi anni ’70 [FOTO e VIDEO LIVE]

Coppa d'Oro ad una Ferrari 166 MM del 1950

Anche quest'anno il Concorso d'Eleganza di Villa d'Este è stato il palcoscenico ideale per ammirare alcune delle vetture più belle di tutti i tempi, dalla vincitrice della Coppa d'Oro, una Ferrari 166 MM del '50 appartenuto anche a Giovanni Agnelli, fino all'estrema concept car BMW 3.0 CSL Hommage, passando per una M1 decorata niente meno che da Andy Warhol

Villa d’Este 2015 – Come ogni anno il Concorso d’Eleganza di Villa d’Este rappresenta un’occasione assolutamente unica di fare un viaggio nel tempo. Dalle concept car più avanzate fino alle primissime vetture che hanno iniziato a fare la differenza nella vita quotidiana dell’umanità, praticamente ogni aspetto del mondo a quattro (e due) ruote è rappresentato. Dopo centenari e anniversari, quest’anno è il turno dei “Favolosi Anni ‘70”. È proprio questo decennio, al grido di “jetset is back” , il protagonista della nuova edizione del concorso del lago di Como. Un periodo durante il quale si affermarono come status simbol delle vetture assolutamente indimenticabili. Le Mini furoreggiavano e altre gamme di pregio, quali alcune delle Serie più conosciute della stessa BMW padrona di casa, fecero il loro debutto assoluto.

Parlando della casa tedesca, alla rotonda di Villa Erba sono state esposte una serie di vetture all’interno della rassegna BMW Art Cart, una collezione di auto dell’Elica la cui livrea è stata personalizzata da alcuni dei più grandi artisti del mondo (ovviamente anni ’70). Un esempio? La BMW M1 decorata niente meno che da Andy Warhol. Non crediamo di dover aggiungere altro a questa presentazione. Accanto a queste vetture si posizioneranno dei prototipi di assoluto pregio, alcuni già visti ai saloni dell’auto come la Lamborghini Asterion, altri invece al debutto assoluto. Parliamo della Zagato Mostro, costruita in collaborazione con Maserati, e naturalmente della protagonista più attesa dell’evento, ovvero la BMW 3.0 CSL Hommage.

Infine c’è ovviamente il grande Concorso, che già nella giornata di sabato ha visto la proclamazione del suo grande vincitore. La Coppa d’Oro di Villa d’Este questa volta se l’è aggiudicata una straordinaria Ferrari 166 MM di proprietà del britannico Clive Beecham. Quest’auto, però, rappresenta un vero e proprio modello unico, non tanto per gli esemplari costruiti (25 in tutto), quanto perché fu di proprietà niente meno che dello stesso avvocato Giovanni Agnelli. Più storica di così…

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto Storiche

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati