La nuova Audi A7 “perderà” il suo caratteristico posteriore

La nuova Audi A7 “perderà” il suo caratteristico posteriore

Potrebbe montare gli stessi motori della nuova Q7

Non si sa molto sulla nuova Audi A7, ma secondo Car&Driver dovrebbe adottare un posteriore "più tradizionale". Il nuovo modello del marchio tedesco dovrebbe comunque montare i medesimi motori visti sulla recente Q7, il 3.0 TDI 272 CV e il 3.0 TFSI 333 CV
La nuova Audi A7 “perderà” il suo caratteristico posteriore

Nuova Audi A7 – Se siete dei fan dell’Audi A7 potreste non essere d’accordo con questo nuovo rapporto proveniente dalla Germania, che indica come il nuovo modello “perderà” il suo famoso e caratteristico posteriore. Secondo Car & Driver, infatti, l’elegante berlina del marchio dei Quattro Anelli otterrà “un posteriore più tradizionale”, quando la sua seconda generazione verrà introdotta tra un paio di anni. La decisione sarebbe stata presa visto che diversi clienti hanno avuto dei problemi con l’attuale posteriore dell’Audi A7 e la scelta, assicurano da Ingolstadt, non ne minerà la bellezza distintiva.

Poco altro si sa sulla nuova generazione dell’Audi A7, ma si prevede che sarà caratterizzata da uno stile che imiterà la Prologue Concept. Il nuovo modello del marchio tedesco dovrebbe basarsi sulla piattaforma MLB Evo e monterà gli stessi motori della Q7. Le motorizzazioni disponibili sulla nuova Audi Q7 sono il 3.0 TDI 272 CV e il 3.0 TFSI 333 CV. Entrambe sono abbinate, di serie, al cambio automatico tiptronic a 8 velocità e sono dotate di trazione integrale quattro, in pieno rispetto della normativa sulle emissioni Euro 6. La Q7 3.0 TDI accelera da 0 a 100 km/h in 6,3 secondi, con una velocità massima di 234 km/h, mentre i consumi nel ciclo combinato si attestano a 5,7 l/100 km e le emissioni di CO2 sono pari a 149 g/km. La Q7 3.0 TFSI, invece, accelera da 0 a 100 km/h in 6,1 secondi e raggiunge una velocità massima di 250 km/h. I consumi e le emissioni di CO2, nel ciclo combinato, sono pari a 7,7 l/100 km e 179 g/km.

Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati