SBK 15: la Superbike torna su iPhone a Android [RECENSIONE]

Ottima grafica e gameplay adatto a tutti, ma la sfida c'è

È ufficialmente disponibile SBK 15 per iOS e Android, il gioco ufficiale del mondiale Superbike. Il nuovo prodotto della Digital Tales si presenta con un'ottima grafica, una licenza completa fino all'ultimo dettaglio ed un sistema di controllo originale e adatto anche ai non esperti, anche se il livello di difficoltà tiene comunque alta la sfida pure per i fan

SBK 15 – A un anno di distanza torniamo a parlare della simulazione per eccellenza in ambito mobile del mondiale Superbike. È infatti disponibile ufficialmente SBK 15, nuovo capitolo della saga sviluppata da Digital Tales che punta a portare tutta l’emozione e l’adrenalina di uno dei campionati più importanti del mondo delle due ruote. Dopo l’ottimo successo ottenuto dalla precedente versione SBK 14, l’edizione del nuovo anno si aggiorna e migliora, pur senza effettuare cambiamenti troppo drastici. Tenendo conto, però, del suo costo pienamente abbordabile di 2,99 € sullo Store italiano, possiamo dire che nessun tifoso della Superbike dovrebbe farsi mancare questo piccolo gioiellino, disponibile sia per iOS (iPhone e iPad) che Android.

Noi abbiamo avuto per le mani la versione per iPhone e dobbiamo dire che l’impatto è stato senza dubbio positivo. Andiamo, però, con ordine: SBK 15 si presenta molto bene, con una grafica decisamente di altissimo livello per il segmento mobile. Il suo punto di forza, però, è ovviamente la licenza ufficiale del mondiale SBK. Questo ha consentito di portare sulle nostre piattaforme tutti i piloti ufficiali della nuova stagione, per un totale di 24 (non c’è il neo-rientrato Max Biaggi, ma chissà che un qualche aggiornamento futuro non ci possa fare questo regalo). Ovviamente sono state riprodotte tutte le moto e i circuiti del mondiale, per un totale di 8 mezzi e 13 circuiti. Con questa squadra a disposizione, sono state offerte quattro modalità di gioco principali, le classiche che possiamo trovare in tutti i giochi di guida. Prima di tutto abbiamo la Gara Veloce, la prima da selezionare per prendere confidenza con il sistema di controllo (ne parleremo tra poco). Poi ovviamente c’è il Campionato, che simula l’intera stagione del mondiale compresa di prove libere, Super Pole, Gara 1 e Gara 2. Il regolamento è stato ovviamente riprodotto alla perfezione, per garantire la massima immersione. Infine troviamo la modalità Time Attack, dove il nostro obiettivo sarà di battere i vari record sul giro di ogni circuito, e la Sfida, variante di gioco che ci metterà davanti ad una serie di particolari obiettivi da completare con la nostra ruggente moto.

Dal punto di vista del gameplay la Digital Tales ha fatto un lavoro eccellente. Ogni singolo pilota possiede delle caratteristiche diverse, che si possono più o meno adattare allo stile di guida del giocatore. Questo assume un’importanza fondamentale, anche alla luce del sistema scelto per il controllo della moto, ovvero l’oscillometro del telefono. Ovvio, è possibile passare a comandi più tradizionali, ma dobbiamo dire che, contrariamente ad altri giochi di questo tipo, la calibrazione della difficoltà di questo particolare sistema si è rivelato impegnativo, ma non ostico. Adatto sia per i più esperti che i videogiocatori novizi che desiderano solamente un buon gioco di moto si potranno divertire, piegando e muovendo il proprio smartphone quasi che fosse il manubrio della moto. L’esperienza di gioco si può inoltre personalizzare attraverso il livello di difficoltà: ve ne sono tre a disposizione, abbastanza distanti tra loro come curva di apprendimento. Se la modalità “facile” è fin troppo fedele al suo nome e la “difficile” è riservata solamente ai veri appassionati (il controllo della stessa moto diviene davvero problematico), la “normale” offre il giusto equilibrio tra difficoltà di gestione ed esperienza di guida. Nonostante il gioco a volte presenti degli elementi un po’ troppo arcade (alcune collisioni senza conseguenze ci hanno convinto poco), ci troviamo davanti ad una simulazione davvero ben congegnata e realizzata. Ottimo anche il livello grafico, come dicevamo all’altezza delle migliori produzioni per questo segmento. L’unico difetto riguarda magari il terreno intorno alla pista, che in alcuni frangenti appare un po’ troppo finto, ma stiamo davvero cercando il pelo nell’uovo.

Il nuovo SBK 15 offre quindi per 2,99 € un’esperienza di gioco completa, adatta sia agli esperti che ai novizi. Le chance di replicare il successo dello scorso anno sono davvero alte. Disponibile sull’App Store per Apple e su Google Play per Android.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Diego Martini ha detto:

      Nessuno ha neanche speso una parola sul fatto che quel gioco è nato su Windows Phone e soprattutto non è stato neanche citato. Odio quando vengono fatte recensioni senza neanche esserne totalmente informati.

    Articoli correlati