Ferrari, richiamo per 814 modelli negli Stati Uniti a causa degli airbag Takata montati male

Coinvolge più modelli prodotti tra dicembre 2014 e aprile 2015

Richiamo Ferrari airbag Takata - Ci sono diversi modelli del Cavallino tra gli 814 che Ferrari ha richiamato negli Stati Uniti per sistemare un problema nel montaggio degli airbag prodotti dalla giapponese Takata. Airbag che, essendo stati montati male, potrebbero gonfiarsi nella direzione sbagliata.
Ferrari, richiamo per 814 modelli negli Stati Uniti a causa degli airbag Takata montati male

Il difetto nell’assemblaggio degli airbag prodotti dalla Takata ha coinvolto anche la Ferrari, con il Cavallino Rampante è stato costretto a richiamare 814 sue vetture negli Stati Uniti. L’azienda giapponese produttrice degli airbag ha confermato che per via di un problema nel processo di assemblaggio gli airbag potrebbero gonfiarsi nella direzione sbagliata, col rischio di creare ferite in caso di incidente.

Rilevato il problema la Takata l’ha comunicato alla Casa di Maranello che ha così dovuto richiamare negli USA oltre 800 auto, prodotte tra dicembre 2014 e aprile 2015, per sistemare gli airbag. Saranno i concessionari, a partire dal 30 luglio, a sostituire, senza alcun costo per i clienti, l’occorrente per risolvere il problema. Diversi i modelli Ferrari oggetto del richiamo: 458 Italia, 458 Speciale, California T, FF, 458 Speciale A, F12 Berlinetta e LaFerrari.

Il malfunzionamento degli airbag Takata che ha portato ai richiami di Ferrari appare essere slegato da quello rilevato poco tempo fa: l’airbag che si gonfia con eccessiva forza colpendo con frammenti metallici gli occupanti dell’auto. Problema quest’ultimo che un paio di mesi fa aveva fatto balzare il produttore nipponico al centro della cronaca per un maxi richiamo di quasi 34 milioni di veicoli negli States dotati di airbag potenzialmente difettosi e pericolosi.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati