WP_Post Object ( [ID] => 162941 [post_author] => 8 [post_date] => 2015-07-20 11:45:38 [post_date_gmt] => 2015-07-20 09:45:38 [post_content] => Mini ha quasi concluso la grande operazione di restyling che negli ultimi anni ha coinvolto quasi completamente tutte le sue gamme. Abbiamo visto la nuova Mini, sia a tre che a cinque porte, per poi proseguire con la rinnovata Clubman, che al momento è il modello che ha subito le maggiori variazioni. Ora dovrebbe essere il momento della Mini Cabrio, che dovrebbe essere svelata entro la fine dell’anno. Successivamente sarà il momento di mettere mano alla Countryman, che forse si prenderà nuovamente l’alloro di “auto più modificata del marchio”. A riportarlo sono i nostri colleghi inglesi di Autocar, i quali, citando una non meglio precisata fonte interna all’azienda, hanno affermato che la nuova Countryman sarà un “autentico SUV”. Si tratterà di una vettura che potrebbe fare molto felici i fan dei rally. Infatti pare che la carrozzeria sarà molto più prominente e robusta rispetto a quella attualmente in vendita. Pare che una grande ispirazione, però, arriverà niente meno che dalla Mini X-Raid, ovvero la vettura che dal 2012 sta letteralmente dominando la Dakar. Sarà sviluppata sulla stessa piattaforma UKL che troviamo anche sotto la Clubman e punterà in grandissima parte sullo spazio a disposizione. Si parla di una lunghezza di 4,25 metri (il che rappresenterebbe un aumento di 15 mm rispetto al passato) e di una larghezza aumentata di 10 mm, con un bagagliaio in grado di contenere almeno 450 litri. Dovrebbe essere confermata anche la trazione integrale, derivata direttamente dalla “cuginetta” BMW Serie 2 Active Tourer. Ovviamente tutte queste indiscrezioni per ora non sono state confermate ufficialmente dalla casa, quindi vanno prese con il giusto grado di diffidenza. Se tutto verrà confermato, comunque, la nuova Mini Countryman dovrebbe fare il suo debutto assoluto nell’ultimo quarto del 2016. Possiamo quindi immaginare che la presentazione potrà avvenire al Salone di Parigi. [post_title] => Mini Countryman, l'erede potrebbe essere il primo "autentico SUV" della casa [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => mini-countryman-lerede-potrebbe-essere-il-primo-autentico-suv-della-casa [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2015-07-20 11:45:38 [post_modified_gmt] => 2015-07-20 09:45:38 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=162941 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Mini Countryman, l’erede potrebbe essere il primo “autentico SUV” della casa

Possibile ispirazione dalla Dakar

Dopo la sempre più vicina Mini Cabrio, toccherà alla Countryman rifarsi il trucco e pare che qualche idea in proposito già circoli all'interno del Gruppo BMW. Più grande, più prominente e forse ispirata alla vettura che da quattro anni domina la Dakar
Mini Countryman, l’erede potrebbe essere il primo “autentico SUV” della casa

Mini ha quasi concluso la grande operazione di restyling che negli ultimi anni ha coinvolto quasi completamente tutte le sue gamme. Abbiamo visto la nuova Mini, sia a tre che a cinque porte, per poi proseguire con la rinnovata Clubman, che al momento è il modello che ha subito le maggiori variazioni. Ora dovrebbe essere il momento della Mini Cabrio, che dovrebbe essere svelata entro la fine dell’anno. Successivamente sarà il momento di mettere mano alla Countryman, che forse si prenderà nuovamente l’alloro di “auto più modificata del marchio”. A riportarlo sono i nostri colleghi inglesi di Autocar, i quali, citando una non meglio precisata fonte interna all’azienda, hanno affermato che la nuova Countryman sarà un “autentico SUV”.

Si tratterà di una vettura che potrebbe fare molto felici i fan dei rally. Infatti pare che la carrozzeria sarà molto più prominente e robusta rispetto a quella attualmente in vendita. Pare che una grande ispirazione, però, arriverà niente meno che dalla Mini X-Raid, ovvero la vettura che dal 2012 sta letteralmente dominando la Dakar. Sarà sviluppata sulla stessa piattaforma UKL che troviamo anche sotto la Clubman e punterà in grandissima parte sullo spazio a disposizione. Si parla di una lunghezza di 4,25 metri (il che rappresenterebbe un aumento di 15 mm rispetto al passato) e di una larghezza aumentata di 10 mm, con un bagagliaio in grado di contenere almeno 450 litri. Dovrebbe essere confermata anche la trazione integrale, derivata direttamente dalla “cuginetta” BMW Serie 2 Active Tourer.

Ovviamente tutte queste indiscrezioni per ora non sono state confermate ufficialmente dalla casa, quindi vanno prese con il giusto grado di diffidenza. Se tutto verrà confermato, comunque, la nuova Mini Countryman dovrebbe fare il suo debutto assoluto nell’ultimo quarto del 2016. Possiamo quindi immaginare che la presentazione potrà avvenire al Salone di Parigi.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati