Ferrari 458 Italia, due esemplari trionfano alla Total 24 Hours of Spa

Ferrari 458 Italia, due esemplari trionfano alla Total 24 Hours of Spa

Si sono aggiudicate il primo e il secondo posto di categoria PRO AM

Due Ferrari 458 Italia hanno occupato il primo ed il secondo gradino più alto del podio nella "Total 24 Hours of Spa". Grazie alla seconda piazza, Duncan Cameron e Matt Griffin vincono il titolo Piloti della loro categoria (PRO AM Cup)
Ferrari 458 Italia, due esemplari trionfano alla Total 24 Hours of Spa

Ferrari 458 Italia – Due Ferrari 458 Italia si sono classificate al primo e secondo posto della categoria PRO AM alla “Total 24 Hours of Spa”. Sulla 458 Italia numero 47, Gianmaria Bruni, Pasin Lathouras, Stephane Lemeret e Alessandro Pier Guidi colgono il gradino più alto del podio al termine di una gara corsa sempre nelle posizioni di testa, fin dalle battute iniziali.

Duncan Cameron, Matt Griffin, Francisco Guedes e Davide Rigon sulla Ferrari 458 Italia #51 sono, invece, saliti sul secondo gradino più alto del podio della gara belga, mettendo a segno una nuova prestazione di grande livello. Grazie al risultato, Cameron e Griffin vincono il titolo Piloti della loro categoria (PRO AM Cup), mentre chiude in sesta posizione di categoria PRO AM, la Ferrari numero 52 guidata da Adrien De Leener, Cedric Sbirrazzuoli, Raffaele Giammaria e Toni Vilander, la cui gara è stata condizionata da un problema ai freni che ha causato un’uscita di pista di Vilander subito dopo il via. Dopo cinque giri persi, la Ferrari #52 è rientrata in gara e i quattro piloti sono stati artefici di una perfomance di grande livello, che li ha portati ad una decisa rimonta concretizzata da un ottimo risultato finale, considerando come si erano messe le cose pochi giri dopo il semaforo verde. Ritirata, invece, al giro 36, la Ferrari numero 53 di Piergiuseppe Perazzini, Enzo Potolicchio, Marco Cioci e Michele Rugolo. In ripartenza dopo un regime di safety car. In categoria AM Cup, settima posizione, infine, per Alexander Moiseev, Garry Kondakov, Riccardo Ragazzi e Rui Aguas sulla Ferrari numero 50 in livrea Kaspersky.

La Ferrari 458 Italia, la versione stradale che conosciamo, monta un propulsore V8, modello F136FB, capace di produrre 570 CV a 9000 giri ed una coppia massima di 540 Nm a 6000 giri. Il modello del Cavallino Rampante ha consumi ed emissioni di CO2 pari rispettivamente a 13,7 l/100 km e 307 g/km, ed è in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi prima di raggiungere una velocità massima superiore ai 325 km/h. La Ferrari 458 Italia può essere acquistata in due varianti: la normale e la HELE (High Emotion Low Emission), che consente di diminuire del 10,4% le emissioni di anidride carbonica e di aumentare la percorrenza dell’11,8%, mantenendo comunque invariate le prestazioni di velocità massima e di accelerazione.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Motorsport

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati

    Auto

    Maradona e la storia della sua Ferrari Testarossa nera

    Venduta all'asta nel 2014 per 250.000 euro gli fu regalata da Ferlaino per la vittoria del Mondiale del 1986
    Il più grande calciatore di tutti i tempi ci ha lasciati. Ieri pomeriggio la terribile notizia verso le 16 dall’Argentina