Alfa Romeo Giulia, il Quadrifoglio Verde sarà una sua esclusiva

Alfa Romeo Giulia, il Quadrifoglio Verde sarà una sua esclusiva

Lo perderanno la Giulietta e la MiTo

La denominazione QV sarà presto riservata solo alla nuova Giulia e proverà a sfidare auto del calibro delle BMW M e delle Mercedes-AMG. La Giulia Quadrifoglio Verde avrà un motore turbo a sei cilindri che svilupperà 510 CV, che le consentirà di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 3,9 secondi
Alfa Romeo Giulia, il Quadrifoglio Verde sarà una sua esclusiva

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Verde – Il CEO di FCA Australia, Pat Dougherty, ha confermato che l’Alfa Romeo posizionerà la Giulia Quadrifoglio Verde come rivale delle BMW M e delle Mercedes-AMG. Parlando con CarAdvice, Dougherty ha dichiarato che la denominazione QV sarà presto riservata solo alla nuova Giulia e ciò significherà soprattutto che si “staccherà” definitivamente dalla Giulietta e dagli altri modelli della famiglia Alfa. Il CEO di FCA Australia ha aggiunto che diventerà “non sarà un marchio indipendente, ma sarà sinonimo di artisti del calibro della BMW M, della AMG e di cose di quel genere.”

Mentre le versioni ad alte prestazioni della Giulietta e della MiTo perderanno la denominazione Quadrifoglio Verde, ciò non vorrà dire che questi modelli andranno perduti, anzi  saranno semplicemente rinominati con il suffisso Veloce. La familiare grafica quadrifoglio apparve per la prima volta quasi un centinaio di anni fa come talismano portafortuna del pilota Ugo Sivocci che lo portò alla vittoria nella famigerata Targa Florio. Inoltre, il pilota perse la vita su una vettura da corsa che non era adornata con il mitico quadrifoglio. Il portafortuna più tardi è apparso anche sulle versioni particolarmente sportive dei modelli Alfa Romeo, tra cui la Giulia TI Super e la Giulia Sprint GTA.

Alfa Romeo ha già confermato che la Giulia Quadrifoglio Verde avrà un motore turbo a sei cilindri che svilupperà 510 CV, che le consentirà di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 3,9 secondi. Per quanto riguarda i motori della nuova Alfa Romeo Giulia, l’intera gamma di propulsori della berlina è in alluminio, con il fiore all’occhiello rappresentato proprio dal motore che spinge l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, un motore di derivazione Ferrari, che con i suoi 510 CV sembra già in grado di regalare prestazioni esaltanti, con un’accelerazione, come detto, eccezionale, combinata con una buona capacità di contenere i consumi, anche grazie al sistema di disattivazione dei cilindri a controllo elettronico.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati