WP_Post Object ( [ID] => 166815 [post_author] => 8 [post_date] => 2015-07-29 18:35:57 [post_date_gmt] => 2015-07-29 16:35:57 [post_content] => La nuova Fiat 500 è ufficialmente arrivata nei concessionari da quasi un mese. Pur non avendo rivoluzionato il suo aspetto, la casa del Lingotto è andata a correggere alcuni piccoli dettagli che, ancora una volta, hanno modernizzato e rinfrescato quella che, senza timor di smentita, possiamo considerare come uno dei migliori restyling di auto classiche degli ultimi 20 anni. Abbiamo così voluto parlare con quello che possiamo considerare il “papà” della nuova 500, ovvero Roberto Giolito, Responsabile Stile di Fiat. “[La nuova 500] è armonica, unica, con personalità. Ben seduta sulle ruote e soprattutto al passo con i tempi”, ci ha raccontato Giolito. Era difficile riuscire ad aggiornare la 500 senza stravolgerla e ad una prima occhiata potrebbe anche sembrare invariata rispetto al passato, ma così non è. Sia a livello tecnologico che stilistico. “Nello stile alcuni elementi che sono stati dedicati a questa edizione hanno goduto di una più lunga meditazione. D'altronde c’è stato del tempo per pensare a come regalarle degli elementi che comunque ci sarebbe piaciuto fare fin dall’inizio. Questi sono legati alla fanaleria e all’incastonamento di alcuni dettagli”. Un particolare ci ha particolarmente colpito, ovvero i fari posteriori. “Scaturiscono dal colore della carrozzeria. Sono un segno di una riduzione ponderata di elementi futili o ridondanti. Un concetto ‘less is more’. Una vettura che seppur asciugata da alcuni elementi decorativi diventa ancora più bella”. Abbiamo poi parlato anche di Second Skin, il nuovo programma di trattamenti grafici di personalizzazione dedicato alla nuova 500, che diventa così ancora più personale ed esclusivo. Solo una delle tante novità, che però ci ha portato a chiedere come lo stesso Giolito personalizzerebbe la sua 500 ideale. “La mia 500 potrebbe essere una vettura completamente bianca, sicuramente con le imbastiture del kit Second Skin chiamato Comics. Perché in qualche modo è ancora un segno della voglia della 500 di aggiornarsi nel corso degli anni. Si tratta di un segno di buon auspicio”. [post_title] => Nuova Fiat 500, intervista speciale a chi l’ha creata [VIDEO INTERVISTA] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nuova-fiat-500-intervista-speciale-a-chi-lha-creata-video-intervista [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2015-07-29 18:48:06 [post_modified_gmt] => 2015-07-29 16:48:06 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=166815 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nuova Fiat 500, intervista speciale a chi l’ha creata [VIDEO INTERVISTA]

Giolito: "Armonica, unica e con personalità"

Abbiamo intervistato Roberto Gioito, responsabile, tra le altre, del design della nuova Fiat 500. Ci siamo fatti spiegare com'è stato possibile rinfrescare la piccola cittadina del Lingotto senza per questo snaturarne la filosofia di stile
Nuova Fiat 500, intervista speciale a chi l’ha creata [VIDEO INTERVISTA]

La nuova Fiat 500 è ufficialmente arrivata nei concessionari da quasi un mese. Pur non avendo rivoluzionato il suo aspetto, la casa del Lingotto è andata a correggere alcuni piccoli dettagli che, ancora una volta, hanno modernizzato e rinfrescato quella che, senza timor di smentita, possiamo considerare come uno dei migliori restyling di auto classiche degli ultimi 20 anni. Abbiamo così voluto parlare con quello che possiamo considerare il “papà” della nuova 500, ovvero Roberto Giolito, Responsabile Stile di Fiat.

[La nuova 500] è armonica, unica, con personalità. Ben seduta sulle ruote e soprattutto al passo con i tempi”, ci ha raccontato Giolito. Era difficile riuscire ad aggiornare la 500 senza stravolgerla e ad una prima occhiata potrebbe anche sembrare invariata rispetto al passato, ma così non è. Sia a livello tecnologico che stilistico. “Nello stile alcuni elementi che sono stati dedicati a questa edizione hanno goduto di una più lunga meditazione. D’altronde c’è stato del tempo per pensare a come regalarle degli elementi che comunque ci sarebbe piaciuto fare fin dall’inizio. Questi sono legati alla fanaleria e all’incastonamento di alcuni dettagli”. Un particolare ci ha particolarmente colpito, ovvero i fari posteriori. “Scaturiscono dal colore della carrozzeria. Sono un segno di una riduzione ponderata di elementi futili o ridondanti. Un concetto ‘less is more’. Una vettura che seppur asciugata da alcuni elementi decorativi diventa ancora più bella”.

Abbiamo poi parlato anche di Second Skin, il nuovo programma di trattamenti grafici di personalizzazione dedicato alla nuova 500, che diventa così ancora più personale ed esclusivo. Solo una delle tante novità, che però ci ha portato a chiedere come lo stesso Giolito personalizzerebbe la sua 500 ideale. “La mia 500 potrebbe essere una vettura completamente bianca, sicuramente con le imbastiture del kit Second Skin chiamato Comics. Perché in qualche modo è ancora un segno della voglia della 500 di aggiornarsi nel corso degli anni. Si tratta di un segno di buon auspicio”.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati