WP_Post Object ( [ID] => 167789 [post_author] => 36 [post_date] => 2015-08-01 10:30:40 [post_date_gmt] => 2015-08-01 08:30:40 [post_content] => Amazon - Nuovi dettagli stanno cominciando ad emergere riguardo il nuovo accordo tra Amazon e l'ex trio di conduttori di Top Gear UK. Ieri è stato fatto l'annuncio ufficiale, dopo interminabili settimane di speculazioni, e ora il Financial Times ha fornito alcuni dettagli davvero interessanti riguardo il contratto che legherà i tre al nuovo programma che ha in mente Amazon Tv. Sembra che Amazon abbia accettato di stipendiare Jeremy Clarkson, James May e Richard Hammond con l'enorme cifra di 250 milioni di dollari (226 milioni di euro al cambio attuale) legandoli a sè con un contratto triennale durante il quale saranno protagonisti di 36 episodi della nuova serie. Ciò significa che ci saranno probabilmente 12 episodi annuali, molto interessante tenendo conto che l'ultima serie di Top Gear UK aveva in confronto meno episodi. Lo show non ha un ancora nome e per forza di cose non potrà chiamarsi Top Gear. Il copyright, infatti, è ancora in mano alla BBC, ma sappiamo che l'ex produttore del famoso programma britannico, Andy Wilman, se ne occuperà e sarà interessante vedere se ci sarà un nuovo pilota misterioso che farà le veci di Stig rimasto, per ora, a Top Gear UK. Il nuovo show dovrebbe debuttare il prossimo anno e andrà in onda tramite il servizio online Amazon Prime, quindi sarà disponibile in quasi in tutto il mondo. “Mi sento come se fossi sceso da un biplano e fossi salito su un’astronave.” ha dichiarato Clarkson, riferendosi al suo passaggio dalla BBC ad Amazon. La chiusura del rapporto tra l’ente britannico e lo storico conduttore di Top Gear, con seguente diaspora di tutti i suoi collaboratori, è avvenuta durante la 22° stagione del programma e, da allora, le indiscrezioni si sono letteralmente sprecate. Alcuni rumours hanno suggerito che il famoso servizio di film e serie in streaming Netflix, in arrivo ad ottobre in Italia, avesse contattato Clarkson per un reboot della serie, con un titolo quanto mai evocativo: House of Cars (chiaro riferimento ad House of Cards, la serie TV creata da Netflix con protagonista Kevin Spacey). Oltre a Netflix si era parlato di potenziali accordi con ITV e con Sky, ma alla fine a spuntarla è stata Amazon Video. [post_title] => Amazon, 250 milioni di dollari per gli ex Top Gear UK [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => amazon-250-milioni-di-dollari-per-gli-ex-top-gear-uk [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2015-08-01 10:35:53 [post_modified_gmt] => 2015-08-01 08:35:53 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=167789 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Amazon, 250 milioni di dollari per gli ex Top Gear UK

Clarkson, May e Hammond gireranno 36 puntate in tre anni

L'accordo tra Amazon e l'ex trio di conduttori di Top Gear UK è stato ufficializzato e ora il Financial Times rende note anche le cifre stellari con le quali è riuscito a portare alla sua corte Jeremy Clarkson, James May e Richard Hammond, che il prossimo anno, e per tre anni, condurranno un nuovo show che potrebbe ricalcare le orme del famoso show britannico, di cui per anni furono protagonisti
Amazon, 250 milioni di dollari per gli ex Top Gear UK

Amazon – Nuovi dettagli stanno cominciando ad emergere riguardo il nuovo accordo tra Amazon e l’ex trio di conduttori di Top Gear UK. Ieri è stato fatto l’annuncio ufficiale, dopo interminabili settimane di speculazioni, e ora il Financial Times ha fornito alcuni dettagli davvero interessanti riguardo il contratto che legherà i tre al nuovo programma che ha in mente Amazon Tv.

Sembra che Amazon abbia accettato di stipendiare Jeremy Clarkson, James May e Richard Hammond con l’enorme cifra di 250 milioni di dollari (226 milioni di euro al cambio attuale) legandoli a sè con un contratto triennale durante il quale saranno protagonisti di 36 episodi della nuova serie. Ciò significa che ci saranno probabilmente 12 episodi annuali, molto interessante tenendo conto che l’ultima serie di Top Gear UK aveva in confronto meno episodi. Lo show non ha un ancora nome e per forza di cose non potrà chiamarsi Top Gear. Il copyright, infatti, è ancora in mano alla BBC, ma sappiamo che l’ex produttore del famoso programma britannico, Andy Wilman, se ne occuperà e sarà interessante vedere se ci sarà un nuovo pilota misterioso che farà le veci di Stig rimasto, per ora, a Top Gear UK.

Il nuovo show dovrebbe debuttare il prossimo anno e andrà in onda tramite il servizio online Amazon Prime, quindi sarà disponibile in quasi in tutto il mondo. “Mi sento come se fossi sceso da un biplano e fossi salito su un’astronave.” ha dichiarato Clarkson, riferendosi al suo passaggio dalla BBC ad Amazon. La chiusura del rapporto tra l’ente britannico e lo storico conduttore di Top Gear, con seguente diaspora di tutti i suoi collaboratori, è avvenuta durante la 22° stagione del programma e, da allora, le indiscrezioni si sono letteralmente sprecate. Alcuni rumours hanno suggerito che il famoso servizio di film e serie in streaming Netflix, in arrivo ad ottobre in Italia, avesse contattato Clarkson per un reboot della serie, con un titolo quanto mai evocativo: House of Cars (chiaro riferimento ad House of Cards, la serie TV creata da Netflix con protagonista Kevin Spacey). Oltre a Netflix si era parlato di potenziali accordi con ITV e con Sky, ma alla fine a spuntarla è stata Amazon Video.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anticipazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati