Volkswagen Golf GTI MY 2019: online appaiono le prime foto

La versione più potente è attesa con 326 CV

Nuova Volkswagen Golf GTI - Auto Express ha diffuso alcune immagini di quella che potrebbe essere la nuova generazione della Volkswagen Golf GTI attesa al debutto nel 2019, dopo il restyling del prossimo anno sull'attuale modello. Ci si aspetta un new look aggressivo e potenza aggiuntiva nel motore 2.0 litri TSI.

Sul web sono comparse le prime immagini, diffuse dalla rivista britannica Auto Express, che ci mostrano con quale look potrebbe presentarsi la nuova generazione della Volkswagen Golf GTI attesa per il 2019, dopo il restyling al modello che la Casa di Wolfsburg ha programmato per il prossimo anno. Secondo le indiscrezioni raccolte dal sito inglese la Golf GTI VIII porterà al modello una netta rivoluzione estetica all’insegna dell’incremento dell’aggressività del design.

Sottopelle la vettura di Volkswagen potrebbe presentarsi con un telaio ancora più rigido e pianale MQB che consentirebbe alla vettura di fermare l’ago della bilancia sotto i 1.100 chilogrammi (a vuoto). Attesa con un assetto ulteriormente ribassato rispetto alla generazione attuale, la nuova Volkswagen Golf GTI potrebbe offrire, accanto al cambio manuale, la nuova trasmissione automatica DSG a 10 rapporti.

Particolarmente variegata si preannuncia anche la gamma delle motorizzazioni che stando ai rumors dovrebbe proporre sulla Golf GTI MY 2019 tre diverse varianti spinte dal motore 2.0 litri TSI con potenze di 260 CV per la Classsic, 300 CV per la Performance e 326 CV per la Club Sport. Al trio si potrebbe aggiungere anche un quarta variante ancora più cattiva e prestazionale con 400 CV nel motore. Considerato che manca ancora qualche anno bisognerà pazientare per saperne di più.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati