WP_Post Object ( [ID] => 172165 [post_author] => 36 [post_date] => 2015-08-19 13:36:09 [post_date_gmt] => 2015-08-19 11:36:09 [post_content] => McLaren P1 GTR - L'ex pilota di Formula 1, oggi alla guida della McLaren GT, Bruno Senna, ha aderito al Driver Program della McLaren P1 GTR dove farà da mentore in ogni evento in pista. L'obiettivo di Senna sarà quello di garantire prestazioni ottimali a ciascuna delle vetture all'interno di alcuni dei circuiti più iconici e difficili del mondo. Durante la sua esperienza come pilota di F1, Bruno Senna ha corso per la HRT (2010), la Renault (2011) ed è stato compagno del venezuelano Pastor Maldonado con la Williams nel 2012, forse la sua migliore stagione, con 31 punti raccolti in campionato. La McLaren P1 GTR è una vettura fenomenale ed è stata progettata per girare in pista, per questo è stata aumentata la potenza e la coppia, andando ad ottimizzare l'aerodinamica e la maggiore aderenza. Insomma, i livelli prestazionali sono già al livello successivo. L'obiettivo più significativo è stato quello di garantire ai conducenti di poter sfruttare al massimo e al meglio le prestazioni. I membri del Driver Program della McLaren P1 GTR saranno ben addestrati per sentirsi sicuri nell'affrontare qualsiasi circuito. Le consultazioni iniziali includeranno un sedile race su misura, una valutazione dello Human Performance Center e discussioni riguardo design e livrea. Naturalmente, i driver avranno accesso al simulatore McLaren al fine di familiarizzare più da vicino con i vari circuiti. Provvisoriamente sono stati selezionati nove tracciati a livello mondiale: il Circuito di Catalogna (Spagna), il Sepang Circuit (Malesia), Circuito delle Americhe (Nord America), Silverstone (Regno Unito), l'Autodromo Nazionale di Monza (Italia), Red Bull Ring (Austria), Spa-Francorchamps (Belgio), il Bahrain International Circuit (Bahrain) e lo Yas Marina (Abu Dhabi). [post_title] => McLaren P1 GTR, Bruno Senna aderisce al Driver Program [VIDEO] [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => mclaren-p1-gtr-bruno-senna-aderisce-al-driver-program-video [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2015-08-19 13:36:09 [post_modified_gmt] => 2015-08-19 11:36:09 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=172165 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

McLaren P1 GTR, Bruno Senna aderisce al Driver Program [VIDEO]

Garantirà le prestazioni ottimali della vettura

Bruno Senna ha aderito al Driver Program della McLaren P1 GTR grazie al quale tutti potranno guidare la vettura brtitannica. La McLaren P1 GTR è una vettura fenomenale ed è stata progettata per girare in pista, per questo è stata aumentata la potenza e la coppia, ottimizzando l'aerodinamica e la maggiore aderenza
McLaren P1 GTR, Bruno Senna aderisce al Driver Program [VIDEO]

McLaren P1 GTR – L’ex pilota di Formula 1, oggi alla guida della McLaren GT, Bruno Senna, ha aderito al Driver Program della McLaren P1 GTR dove farà da mentore in ogni evento in pista. L’obiettivo di Senna sarà quello di garantire prestazioni ottimali a ciascuna delle vetture all’interno di alcuni dei circuiti più iconici e difficili del mondo.

Durante la sua esperienza come pilota di F1, Bruno Senna ha corso per la HRT (2010), la Renault (2011) ed è stato compagno del venezuelano Pastor Maldonado con la Williams nel 2012, forse la sua migliore stagione, con 31 punti raccolti in campionato. La McLaren P1 GTR è una vettura fenomenale ed è stata progettata per girare in pista, per questo è stata aumentata la potenza e la coppia, andando ad ottimizzare l’aerodinamica e la maggiore aderenza. Insomma, i livelli prestazionali sono già al livello successivo. L’obiettivo più significativo è stato quello di garantire ai conducenti di poter sfruttare al massimo e al meglio le prestazioni.

membri del Driver Program della McLaren P1 GTR saranno ben addestrati per sentirsi sicuri nell’affrontare qualsiasi circuito. Le consultazioni iniziali includeranno un sedile race su misura, una valutazione dello Human Performance Center e discussioni riguardo design e livrea. Naturalmente, i driver avranno accesso al simulatore McLaren al fine di familiarizzare più da vicino con i vari circuiti. Provvisoriamente sono stati selezionati nove tracciati a livello mondiale: il Circuito di Catalogna (Spagna), il Sepang Circuit (Malesia), Circuito delle Americhe (Nord America), Silverstone (Regno Unito), l’Autodromo Nazionale di Monza (Italia), Red Bull Ring (Austria), Spa-Francorchamps (Belgio), il Bahrain International Circuit (Bahrain) e lo Yas Marina (Abu Dhabi).

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati