Aston Martin Vulcan, Ferrari Fxx K e McLaren P1 Gtr, le tre stelle del Salon Privé

Ci saranno anche due Speedback GT

Il Salon Privé ospiterà tre grandi protagoniste del mondo automotive. L'Aston Martin Vulcan, la Ferrari Fxx K e la McLaren P1 Gtr. L'evento britannico prenderà il via il 3 settembre e ospiterà una fantastica collezione di vetture classiche e di supercar
Aston Martin Vulcan, Ferrari Fxx K e McLaren P1 Gtr, le tre stelle del Salon Privé

Aston Martin Vulcan, Ferrari Fxx K e McLaren P1 Gtr – Rappresentano il massimo dell’ingegneria automobilistica. Stiamo parlando dell’Aston Martin Vulcan, della Ferrari Fxx K e della McLaren P1 Gtr, che saranno in mostra all’edizione di quest’anno del Salon Privé, una tre giorni di eventi che si tiene nella esclusiva location del Blenheim Palace nell’Oxfordshire e che ospiterà una fantastica collezione di vetture classiche e di supercar. Il Salon Privé prenderà il via il prossimo 3 settembre nei pressi di Woodstock, nel Regno Unito.

Con prezzi a sei cifre, numeri di esemplari prodotti estremamente limitati e possibilità di acquisto solo su invito, queste tre “hypercar” dimostrano il livello più alto raggiunto dai rispettivi costruttori in quanto a capacità tecniche e produttive. Il Salon Privé costituirà, dunque, una rara occasione per poter ammirare e confrontare queste tre vetture straordinarie, che saranno una accanto all’altra.

Ricordiamo che al Salon Privé, David Brown Automotive mostrerà la sua Speedback GT che verrà collocata in una sezione dell’evento dedicata ai cosiddetti “vehicle manufacturers”, mentre una seconda Speedback GT sarà disponibile per il test-drive, aperto a tutti i partecipanti all’evento. Si tratta quindi della prima occasione in cui due Speedback sono state presentate praticamente in contemporanea.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Eventi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati