Toyota Mirai: il lato sportivo dell’idrogeno al Rally di Germania [FOTO]

L'innovativa vettura protagonista nell'appuntamento WRC

In vista dell'approdo europeo, la Toyota Mirai spinta da una tecnologia alimentata a idrogeno si fa notare al Rally di Germania

Toyota Mirai – Vedere un’auto con propulsione a idrogeno che affronta i percorsi impegnativi del Rally di Germania assieme alle vetture WRC, sembra come l’anticipazione di un domani ancora lontano. Una cartolina interattiva di un potenziale futuro, che in questo caso ha visto già protagonista una Toyota Mirai nell’evento tedesco del Mondiale Rally.

In attesa che Toyota torni attiva nel 2017 con una World Rally Car su base Yaris, dopo il precedente annuncio, la casa giapponese è tornata ad essere presente in un evento rally proprio attraverso la Mirai. E allo stesso tempo l’ADAC Rallye Deutschland ha rappresentato un’importante vetrina per l’innovativa vettura, che dopo essere stata lanciata in Giappone lo scorso dicembre, sarebbe attesa verso la fine di questo anno anche sul mercato statunitense e in alcuni europei, compreso quello tedesco.

La Toyota Mirai è una vettura alimentata a idrogeno. Questo, immagazzinato in un serbatoio realizzato in fibra di carbonio e plastica ultra-resistente, è miscelato con l’ossigeno in un sistema fuel cell che genera elettricità, rilasciando dal condotto di scarico solo acqua dopo la reazione. L’elettricità fornisce energia a un motore elettrico che muove le ruote anteriori.
Lo chief engineer di Mirai, Yoshikazu Tanaka, ha riferito in proposito: “Il nostro sogno è che un giorno i nostri veicoli fuel cell possano competere nel WRC. Perciò, continueremo a sviluppare questa tecnologia con grande ambizione.”

La Toyota Mirai impegnata all’appuntamento tedesco, secondo le indicazioni, ha ricevuto leggeri interventi. In particolare gomme da competizione, roll cage e nuove specifiche pastiglie dei freni, mentre il propulsore presente sotto il cofano è lo stesso disponibile su un modello tradizionale. Un’unità da circa 152 cavalli (113 kW) in grado di spingere la vettura da ferma a 100 km/h in 9,6 secondi. A guidarla il giornalista nipponico ed esperto pilota rally Mitsuhiro Kunisawa.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati