Lamborghini Huracan by RevoZport, una “bestia” da 690 CV e con 100 kg in meno [FOTO]

Si tratta della prima tuning car con la struttura del telaio a croce in fibra di carbonio

La Lamborghini Huracan ha subito un bel tuning dagli esperti di RevoZport. Il tuner si è concentrato molto sulla supercar italiana usando molta fibra di carbonio e, soprattutto, aumentando la potenza del suo motore V10 aspirato da 5,2 litri

Lamborghini Huracan by RevoZport – Gli specialisti dell’aftermarket di RevoZport ci mostrano in anteprima la “loro” Lamborghini Huracan.

RevoZport Huracan si è concentrata, e molto, sulla Lamborghini Huracan e ciò che possiamo vedere attraverso queste foto sembra molto promettente. Si dice che si tratta della prima tuning car con la struttura del telaio a croce in fibra di carbonio. Lo stesso materiale è stato, inoltre, utilizzato per il cofano, le porte e i parafanghi ventilati, mentre il kit aerodinamico aggiunge un aggressivo splitter anteriore, un’alettone posteriore più grande ed un diffusore aero attivo.

Grazie a queste nuove aggiunte, la Lamborghini Huracan by RevoZport sarà 100 kg più leggera rispetto alla vettura di serie e questa massiccia perdita di peso sarà anche possibile grazie ad un sistema di scarico Inconel personalizzato del peso di soli 7 kg. L’Inconel fa parte della famiglia delle superleghe a struttura austenitica a base di nichel-cromo e, secondo il tuner, è superiore all’acciaio inossidabile o al titanio. Inoltre, lo scarico è sei volte più efficiente in termini di emissioni. Ultimo ma non meno importante, è il motore della Lamborghini Huracan by RevoZport, il V10 aspirato da 5,2 litri che passa dai 602 CV (450 kW), di serie, ai 690 CV (515 kW) con una rimappatura ECU, una nuova aspirazione e, come detto, un nuovo scarico.

Ora la Lamborghini Huracan by RevoZport si dovrà solo scatenare in pista.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati