WP_Post Object ( [ID] => 177923 [post_author] => 36 [post_date] => 2015-09-09 16:38:57 [post_date_gmt] => 2015-09-09 14:38:57 [post_content] => Nuova Mercedes Classe A - La nuova generazione di Classe A è il primo modello di Mercedes ad essere disponibile con l'integrazione smartphone completa. I sistemi di infotainment Apple CarPlay (per i proprietari iPhone) e MirrorLink saranno disponibili a partire dai primi mesi del 2016. L'integrazione di smartphone compatibili tramite Apple CarPlay e MirrorLink consentirà di controllare vocalmente questi dispositivi. Inoltre, potranno essere utilizzati anche altri comandi del veicolo, garantendo un uso sicuro e confortevole ovunque si vada. Nel caso dell'Apple CarPlay, il sistema supporta la ricezione di chiamate in entrata ed uscita, la navigazione e l'ascolto di musica, la ricezione e l'invio di messaggi ed e-mail. Le applicazioni selezionate da fornitori di terze parti supportate includono Stitcher Radio e Spotify. A partire dall'inizio del 2016, l'integrazione smartphone sarà una caratteristica standard sulla nuova Mercedes Classe A in combinazione con il Comand Online e, a richiesta, con l'Audio 20 CD. Allo stesso tempo, la nuova generazione d'infotainment si fa strada sulla nuova Mercedes Classe A. Il funzionamento ora è ancora più intuitivo, con le funzioni che forniscono un'esperienza speciale grazie ai menu animati e alle rappresentazioni visive ancora più grandi sul display del veicolo. Opzionalmente, lo schermo può misurare 20,3 cm, il che lo rende almeno 2,5 cm più grande rispetto a prima. Il display a colori TFT senza cornice sottile e con brillante schermo ad alta risoluzione è di serie con il Comand Online. Infine, il Garmin MAP PILOT trasferisce tutti i vantaggi di un sistema di navigazione all'Audio 20 CD, il che rende una conveniente alternativa ad un sistema di navigazione hard-drive. Per arrivare a destinazione, il conducente dovrà solo inserire la scheda SD appropriata con il software di navigazione ed i dati cartografici. La telefonia Bluetooth dispone di un audio a banda larga ("voce HD"), che trasmette i dati vocali con quasi il doppio dello spettro delle frequenze. Questo si traduce in un miglioramento chiaramente percepibile in qualità di chiamata, unitamente ad un maggiore intelligibilità. Questa funzione, però, dev'essere supportata dal provider di telefonia mobile. Come sempre il "Mercedes connect me" collega la nuova Mercedes Classe A con il mondo circostante. [post_title] => Nuova Mercedes Classe A, lo smartphone integrato apre la strada all'interattività [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => nuova-mercedes-classe-a-lo-smartphone-integrato-apre-la-strada-allinterattivita [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2015-09-09 16:38:57 [post_modified_gmt] => 2015-09-09 14:38:57 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=177923 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 1 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Nuova Mercedes Classe A, lo smartphone integrato apre la strada all’interattività

A partire dai primi mesi del 2016

La nuova generazione di Classe A è il primo modello di Mercedes ad essere disponibile con l'integrazione completa per smartphone. Sistemi di interazione come: Apple CarPlay (per i proprietari iPhone) e MirrorLink saranno disponibili a partire dai primi mesi del 2016. Allo stesso tempo, il marchio tedesco implementa l'offerta di infotainment con schermi più grandi, un funzionamento più intuitivo e delle funzioni aggiuntive
Nuova Mercedes Classe A, lo smartphone integrato apre la strada all’interattività

Nuova Mercedes Classe A – La nuova generazione di Classe A è il primo modello di Mercedes ad essere disponibile con l’integrazione smartphone completa. I sistemi di infotainment Apple CarPlay (per i proprietari iPhone) e MirrorLink saranno disponibili a partire dai primi mesi del 2016.

L’integrazione di smartphone compatibili tramite Apple CarPlay e MirrorLink consentirà di controllare vocalmente questi dispositivi. Inoltre, potranno essere utilizzati anche altri comandi del veicolo, garantendo un uso sicuro e confortevole ovunque si vada. Nel caso dell’Apple CarPlay, il sistema supporta la ricezione di chiamate in entrata ed uscita, la navigazione e l’ascolto di musica, la ricezione e l’invio di messaggi ed e-mail. Le applicazioni selezionate da fornitori di terze parti supportate includono Stitcher Radio e Spotify.

A partire dall’inizio del 2016, l’integrazione smartphone sarà una caratteristica standard sulla nuova Mercedes Classe A in combinazione con il Comand Online e, a richiesta, con l’Audio 20 CD. Allo stesso tempo, la nuova generazione d’infotainment si fa strada sulla nuova Mercedes Classe A. Il funzionamento ora è ancora più intuitivo, con le funzioni che forniscono un’esperienza speciale grazie ai menu animati e alle rappresentazioni visive ancora più grandi sul display del veicolo. Opzionalmente, lo schermo può misurare 20,3 cm, il che lo rende almeno 2,5 cm più grande rispetto a prima. Il display a colori TFT senza cornice sottile e con brillante schermo ad alta risoluzione è di serie con il Comand Online.

Infine, il Garmin MAP PILOT trasferisce tutti i vantaggi di un sistema di navigazione all’Audio 20 CD, il che rende una conveniente alternativa ad un sistema di navigazione hard-drive. Per arrivare a destinazione, il conducente dovrà solo inserire la scheda SD appropriata con il software di navigazione ed i dati cartografici. La telefonia Bluetooth dispone di un audio a banda larga (“voce HD”), che trasmette i dati vocali con quasi il doppio dello spettro delle frequenze. Questo si traduce in un miglioramento chiaramente percepibile in qualità di chiamata, unitamente ad un maggiore intelligibilità. Questa funzione, però, dev’essere supportata dal provider di telefonia mobile. Come sempre il “Mercedes connect me” collega la nuova Mercedes Classe A con il mondo circostante.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

1 commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. ciccio

    9 Settembre 2015 at 18:50

    E se uno ha un Samsung o un Nokia é un poveraccio e sono cazzi suoi????

Articoli correlati