Mercedes Sprinter, 20 anni e non sentirli [FOTO]

Debuttò nel 1995

Il primo veicolo commerciale Mercedes a non essere identificato da sobri codici alfanumerici, ma da un nome vero e proprio, è stato il famigerato Sprinter. La gamma di varianti del Mercedes Sprinter è molto articolata e comprende tre passi, quattro lunghezze e tre altezze, pesi complessivi compresi tra 3,2 e 5 t, una molteplicità di varianti di carrozzeria ed equipaggiamenti come dotazione di fabbrica, capaci di soddisfare ogni tipo di esigenza, ma soprattutto il longevo veicolo commerciale della Stella compie 20 anni

Mercedes Sprinter – Concept innovativo, qualità del prodotto esemplare, clienti soddisfatti e, di conseguenza, grande successo di mercato. Questa è la ricetta di Mercedes la fortuna e la longevità del suo Sprinter, che ha dato così il suo nome ad un’intera categoria di veicoli. Presentato nella sua prima versione ormai 20 anni fa, oggi lo Sprinter viene guidato da oltre 2,9 milioni di persone in 130 Paesi della terra.

Nella primavera del 1995 debutta la prima generazione Sprinter, il primo veicolo commerciale della Stella a non essere identificato da sobri codici alfanumerici, ma da un nome vero e proprio. Allora il nuovo Sprinter seguiva le orme del Mercedes-Benz T1, che in 18 anni era stato prodotto in quasi 1 milione di esemplari, ed in eredità ricevette tuttavia solo il concept tecnico di base, tutto il resto era stato rivoluzionato, come, ad esempio, la combinazione di carrozzeria autoportante e la vigorosa trazione posteriore, il moderno assetto e le sospensioni a ruote indipendenti sull’asse anteriore, le dotazioni di sicurezza esemplari e i potenti motori. Lo Sprinter era destinato al successo e già nel primo anno di produzione completo, il 1996, lasciarono le linee di Düsseldorf oltre 100.000 esemplari. Quasi 20 anni più tardi, nel 2014, sono stati 186.114 gli esemplari costruiti a Düsseldorf ed a Ludwigsfelde, in Germania, nella metropoli argentina Buenos Aires, a Charleston nello stato americano del South Carolina, nella cittadina russa di Nischni Nowgorod ed a Fuzhou, in Cina.

La gamma di varianti del Mercedes Sprinter è molto articolata e comprende tre passi, quattro lunghezze e tre altezze, pesi complessivi compresi tra 3,2 e 5 t, una molteplicità di varianti di carrozzeria ed equipaggiamenti come dotazione di fabbrica, capaci di soddisfare ogni tipo di esigenza. Oggi la gamma delle potenze dei motori diesel spazia da 70 kW (95 CV) a 140 kW (190 CV) e sono, inoltre, disponibili due motorizzazioni a metano, monovalente e bivalente, con una potenza di 115 kW (156 CV). Sprinter è disponibilie con cambio ECO Gear a sei marce, tipicamente impiegato sui veicoli commerciali o automatico con convertitore di coppia a sette marce 7G-TRONIC. Se occorre affrontare frequentemente tratti sconnessi, è possibile optare per la versione 4×4, che dispone di sistema di trazione integrale autonomamente sviluppato ed offerta direttamente come dotazione di fabbrica. Poi, con il pacchetto BlueEFFICIENCY Plus i consumi scendono, a 6,3 l/100 km nel ciclo combinato e gli intervalli di manutenzione si attestano a 60.000 km.

Per i suoi primi 20 anni Sprinter invita tutti i clienti al suo compleanno e per questo anniversario speciale il marchio tedesco ha creato “l’Edition Sprinter” che viene offerta nelle versioni Furgone e Kombi in colore argento brillante metallizzato. Lo stesso colore utilizzato anche per la verniciatura dei paraurti del modello Edition. Un’ulteriore novità è rappresentata dai gruppi ottici posteriori colorati in nero e dai cerchi in lega leggera da 16’’, anch’essi in colore nero. I tappetini con l’esclusivo logo “Edition Sprinter” danno il benvenuto nell’abitacolo. La versione Sprinter Kombi è dotata, inoltre, di un volante rivestito in pelle e cristalli bruniti nella zona posteriore. Si tratta di un modello speciale limitato a 2.000 esemplari in tutta Europa.

Leggi altri articoli in Veicoli commerciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati