Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: una occhiata allo stand del Salone di Francoforte 2015 [FOTO]

Oltre al rosso Alfa anche una intesa tonalità blu

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio – Al Salone tedesco, il marchio di Arese propone la versione più potente della sua Giulia, mostrata in anteprima lo scorso 24 giugno

Alcuni esemplari sono disposti i modo che se ne possano ammirare le qualità stilistiche da più prospettive. Lo stand di Alfa Romeo al Salone di Francoforte 2015 ha per protagonista la Giulia Quadrifoglio. La nuova massima espressione del Biscione nel segmento delle berline di media taglia che il la casa lombarda ha anticipato questa estate e che dovrebbe essere proposta sul mercato entro la fine di questo anno.

L’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, come già citato in precedenti articoli, associa affinate qualità telaistiche e meccaniche a tratti stilistici grintosi. Il design presenta diversi dettagli, una aerodinamica curata in ogni aspetto, valorizzato da soluzioni tecniche di primo piano e peculiari nel suo segmento, come un Active Aero Splitter frontale e il sistema Torque Vectoring. Si tratta nel primo caso di un’ala sviluppata in fibra di carbonio e inglobata nel paraurti anteriore, che agiste automaticamente per favorire aderenza e prestazioni della vettura a velocità elevate. Il secondo, invece, è un dispositivo composto da un differenziale posteriore capace di regolare la coppia di ogni ruota, agevolando la stabilità su diversi tratti e in differenti situazioni. Le grandi doti dinamiche anticipate dal marchio sono esaltate da un marcato equilibrio nella distribuzione del peso 50:50, e anche dall’impiego di sofisticati materiali tra i quali la fibra di carbonio.

La Giulia Quadrifoglio è spinta da un poderoso motore di elevata potenza e coppia. Un cuore “sportivo” Bi-Turbo V6 da 2.9 litri, in grado di erogare una spinta di 510 CV (380 kW). Rumors più recenti hanno anche suggerito che possa produrne anche di più, ma per il momento non ci sono indicazioni in merito. Si tratta solo di voci. Oltre alla notevole potenza, tale unità è impreziosita da un raffinato sistema di disattivazione dei cilindri a controllo elettronico. Una caratteristica che ne accentua l’efficienza complessiva. Secondo le indicazioni diffuse dalla casa, questo propulsore, unito a un rapporto peso/potenza di vertice pari a meno di 3 kg per cavallo, consentirebbe alla Giulia Quadrifoglio di passare da 0 a 100 km/h in soli 3,9 secondi. Tra le voci affiorate sul web, si parlerebbe di una velocità massima superiore ai 320 Km/h e di un tempo molto interessante sull’asfalto del Nürburgring. Solo altri rumors, in attesa di nuove informazioni sulla vettura.

Scopri le Offerte


    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Auto

    Commenti chiusi

    Articoli correlati