Opel Astra MY 2016, sono arrivate le FOTO LIVE dal Salone di Francoforte 2015

Debutterà sul mercato ad ottobre

La nuova Opel Astra è stata presentata al Salone di Francoforte. Questa generazione è considerata la migliore del nuovo modello del marchio tedesco, come testimoniato anche dall'interesse della clientela. Sul mercato, arriverà con tre motori, tra cui il nuovissimo 1.4 ECOTEC da 145 CV

Opel Astra MY 2016 – Opel ha messo in scena la prima mondiale della sua nuova Astra al Salone di Francoforte 2015. “La nostra nuova Astra è la migliore che Opel abbia mai costruito e rappresenta un vero e proprio salto di qualità sotto diversi punti di vista.” ha commentato il CEO del Gruppo Opel Karl-Thomas Neumann. “L’intero team ha fatto un lavoro eccezionale sulla nuova Astra“.

Dopo la presentazione della nuova Opel Astra da parte di Karl-Thomas Neumann, il Ceo di General Motors, Mary Barra, ha svelato anche la nuova Opel Astra Sports Tourer e ha annunciato che sono già arrivati circa 30.000 ordini per la nuova Astra K. L’Opel Astra MY 2016 è circa 200 kg più leggera del suo predecessore ed è anche 5 cm più corta, nonostante questo abbiamo un’extra-spazio di 35 mm per le gambe. Al momento del lancio sul mercato, programmato per ottobre, l’Opel Astra MY 2016 sarà disponibile con un motore diesel da 1,6 litri con 95 CV (70 kW) e con un 1.0 ECOTEC a benzina tre cilindri capace di erogare 105 CV (77 kW). Inoltre, Opel offre un nuovissimo motore 1.4 ECOTEC che produce 145 CV (107 kW) e 250 Nm di coppia.

L’Opel Astra MY 2016 è dotata di una varietà di sistemi di sicurezza e di assistenza, di serie, come il Lane Keep Assist con il Lane Departure Warning, il Traffic Sign Assistant, il Cruise control con limitatore di velocità, l’Advanced Park Assist e altro ancora, mentre opzionalmente si potrà scegliere anche un sedile del conducente con 18 modalità di regolazione, il display touchscreen da 8 pollici che supporta 4G LTE mobile hotspot Wi-Fi e il famigerato Opel OnStar.

Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati