Renault TALISMAN: a Francoforte le due versioni dell’elegante berlina francese [FOTO LIVE]

Design filante e ampia capacità di carico

Renault TALISMAN – Berlina e Sporter sono protagoniste all'interno dello stand della casa francese al Salone tedesco, in programma fino a domenica

Due declinazioni, design elaborato e ricercato con quegli accenti di sportività tipici della casa di Boulogne-Billancourt. Il marchio Renault ha proposto al Salone di Francoforte 2015, in programma fino al 27 settembre, la sua nuova berlina TALISMAN, sia nella versione tradizionale che nella più recente Sporter. Variante introdotta in occasione della kermesse tedesca. Le vendite sul mercato europeo sono attese per la prima metà del prossimo anno.

Il design della versione wagon, a parte la zona posteriore, ricalca le linee della berlina già presentata agli inizi di luglio. Il frontale di entrambe le vetture è caratterizzato da una imponente griglia, mentre i fari sono resi caratteristici dall’elaborato disegno, reso ancora più suggestivo dal motivo a forma di C delle luci diurne LED.
Anche la dimensioni della TALISMAN Sporter riproducono quelle della berlina, mostrando le stesse “proporzioni dinamiche, il filante profilo e la cintura alta”, come suggerito. Tra le peculiarità della wagon anche una sponda posteriore potenziata, e un voluminoso bagagliaio che è in grado di accogliere di base 572 litri di carico, ma abbattendo i posti a sedere della zona posteriore il volume si avvicina ai 1.700 litri.

La TALISMAN Sporter, così come la berlina, è arricchita da differenti sistemi di sicurezza e assistenza alla guida oltre che da dispositivi che massimizzano il comfort all’interno dell’abitacolo, ad esempio una funzione massaggio o quella indirizzata alla zona lombare, così come dispositivi funzionali per l’intrattenimento come l’R-Link2 connected multimedia tablet o un sistema audio BOSE®.

La gamma della TALISMAN e della versione Sporter, in base alle indicazioni, comprende due motori turbo-compressi TCe 150 e TCe 200 alimentati a benzina, ai quali è legato un cambio EDC doppia frizione sette velocità. Sul lato diesel, invece, sono segnalati un dCi 110 e un altro dCi 130, associabili a una trasmissione manuale sei marce o a un cambio EDC doppia frizione sempre sette rapporti. A questi si somma, poi, un propulsore bi-turbo dCi 160, che sarebbe collocato nella parte alta del listino, legato a una trasmissione EDC doppia frizione sei velocità.

Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati