WP_Post Object ( [ID] => 186075 [post_author] => 24 [post_date] => 2015-09-29 10:17:06 [post_date_gmt] => 2015-09-29 08:17:06 [post_content] => Nella notte, il calciatore della Juventus Martin Caceres, si è schiantato a Torino mentre viaggiava a bordo della sua Ferrari 458 Italia rossa fiammante. Il difensore uruguaiano, che è uscito fortunatamente illeso dall'incidente, stando al racconto de "La Stampa", ha perso il controllo della sua 458 dopo aver imboccato una strada in senso vietato, dove ha urtato il cordolo dello spartitraffico provocando lo schianto della vettura sulla fermata dell'autobus e due vetture parcheggiate. Arrivata sul posto la Polizia Stradale per i rilievi dell'incidente, gli agenti hanno sottoposto Caceres all'alcol test al quale il calciatore è risultato positivo, con un tasso alcolemico nel sangue superiore, anche se di poco, al limite consentito dalla legge. Al difensore della Juve gli è stata ritirata la patente di guida, mentre la sua Ferrari è stata sottoposta a fermo amministrativo per 180 giorni, provvedimenti ai quali si aggiunge la multa di 1.000 euro. Già in passato Caceres si era reso protagonista di un altro incidente. Era il marzo 2013 e di rientro da una trasferta di campionato a Bologna il calciatore sudamericano si schiantò con la sua vettura, sempre a Torino, ma questa volta gli è andata meglio visto che all'epoca fu costretto al ricovero in ospedale e a un mese di stop. Foto: Just Supercars (Gruppo Facebook) [post_title] => Caceres si schianta con la sua Ferrari 458 Italia, alcol oltre i limiti e patente ritirata [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => caceres-si-schianta-con-la-sua-ferrari-f142-alcol-oltre-i-limiti-e-patente-ritirata [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2015-09-29 12:20:39 [post_modified_gmt] => 2015-09-29 10:20:39 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=186075 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Caceres si schianta con la sua Ferrari 458 Italia, alcol oltre i limiti e patente ritirata

Il difensore della Juventus è uscito illeso dall'incidente

Caceres incidente Ferrari - Il calciatore uruguaiano ha schiantato la sua Ferrari 458 Italia mentre girava tra le strade di Torino. Nessuna conseguenza fisica per Caceres che guidava in stato di ebbrezza. La Polizia Stradale gli ha ritirato la patente, comminato una multa di 1.000 euro e sottoposto la sua Ferrari a fermo amministrativo di 180 giorni.
Caceres si schianta con la sua Ferrari 458 Italia, alcol oltre i limiti e patente ritirata

Nella notte, il calciatore della Juventus Martin Caceres, si è schiantato a Torino mentre viaggiava a bordo della sua Ferrari 458 Italia rossa fiammante. Il difensore uruguaiano, che è uscito fortunatamente illeso dall’incidente, stando al racconto de “La Stampa”, ha perso il controllo della sua 458 dopo aver imboccato una strada in senso vietato, dove ha urtato il cordolo dello spartitraffico provocando lo schianto della vettura sulla fermata dell’autobus e due vetture parcheggiate.

Arrivata sul posto la Polizia Stradale per i rilievi dell’incidente, gli agenti hanno sottoposto Caceres all’alcol test al quale il calciatore è risultato positivo, con un tasso alcolemico nel sangue superiore, anche se di poco, al limite consentito dalla legge. Al difensore della Juve gli è stata ritirata la patente di guida, mentre la sua Ferrari è stata sottoposta a fermo amministrativo per 180 giorni, provvedimenti ai quali si aggiunge la multa di 1.000 euro.

Già in passato Caceres si era reso protagonista di un altro incidente. Era il marzo 2013 e di rientro da una trasferta di campionato a Bologna il calciatore sudamericano si schiantò con la sua vettura, sempre a Torino, ma questa volta gli è andata meglio visto che all’epoca fu costretto al ricovero in ospedale e a un mese di stop.

Foto: Just Supercars (Gruppo Facebook)

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati