WP_Post Object ( [ID] => 186259 [post_author] => 40 [post_date] => 2015-09-29 23:58:26 [post_date_gmt] => 2015-09-29 21:58:26 [post_content] => Una storia può nascere in diversi modi e crescere in altri. Può stupire, abbattere, contorcere i sentimenti o farli librare nell'aria come fragranze. Nel cortometraggio "L'Essenza", frutto della collaborazione tra Mercedes-Benz e OffiCine fare e cinema, succede di cogliere proprio un sentimento che resta costante nell'aria come un profumo che si diffonde lungo le scene, e che può sconvolgere o rendere la vita spumeggiante come l'accelerazione di una Mercedes. Una vettura della Stella come la CLA Shooting Brake presente in questa pellicola, caratterizzata da linee eleganti esaltate dalla vernice argentea e allo stesso tempo una veste grintosa impreziosita dalle componenti aerodinamiche della veste AMG. La Mercedes CLA Shooting Brake è ispirata alla CLS Shooting Brake ed è caratterizzata da un ampio bagagliaio che può contenere fino a 1.354 litri di bagaglio. Anche questo protagonista nel finale della pellicola. Sotto il cofano spiccano differenti propulsori: un diesel quattro cilindri da 2.1 litri, proposto nella variante da 136 cavalli (100 kW) e 300 Nm di coppia e in un'altra da 177 cavalli (130 kW) e 350 Nm di coppia; un'unità a benzina da 1.6 sempre quattro cilindri in grado di fornire 122 cavalli (90 kW) e 200 Nm di coppia e in una versione più prestazionale da 156 cavalli (115 kW) e 250 Nm di coppia, quindi un più voluminoso 2.0 litri alimentato ancora a benzina da 211 cavalli (155 kW) e 350 Nm di coppia. In vetta alla proposta la sportiva Mercedes CLA 45 AMG Shooting Brake, già citata, spinta da un motore 2.0 litri turbo a quattro cilindri capace di generare 360 cavalli (265 kW) e 450 Nm di coppia e collegato a un cambio sette marce di tipo doppia frizione AMG SPEEDSHIFT, dotata di trazione integrale. In base a tali caratteristiche, la vettura può raggiungere da ferma i 100 km/h in 4,7 secondi e i 250 km/h di velocità massima. Nella pellicola diretta da Laura Plebani, che ha curato anche la sceneggiatura assieme a Tomaso Vimercati, e frutto di un'idea di Andrea Maggiolo, gli attori Ambra Angiolini e Alex Cendron interpretano Giulia e Filippo, una coppia la cui relazione viene resa spumeggiante da una particolare essenza. Questa è la componente imperante su cui poggia il film, che porta Filippo a vivere situazioni fantasiose, allucinazioni surreali, sino al nuovo incontro con la sua Giulia e con l'essenza del reale. Un percorso che lo conduce a riscoprire i suoi sensi e la percezione del reale, a differenza di quelle sensazioni allucinatorie che ha colto sentendo il profumo sintetizzato di Giulia, in sua assenza. Una ritrovata realtà salutata dai due con un trionfo di fiori all'interno del bagagliaio della loro CLA Shooting Brake, che subito dopo li porta lontano. Nella bella serata organizzata all'Anteo spazioCinema di Milano, vanno in scena anche altri piccoli capolavori del genio creativo dei giovani del progetto FilmLab. Un documentario sviluppato in collaborazione con l'Eni conduce all'interno di attrezzati laboratori, per comprendere il delicato lavoro che c'è dietro l'estrazione del petrolio. Un cortometraggio con uno stile a tratti didattico intitolato "Roccia Madre". Mentre la partnership con la testata di interior design Elle Decor, ha permesso di realizzare due brevi pellicole che fanno affiorare altre emozioni tipo la rabbia e lo stress, come nel caso della storia intitolata "Marina" dai risvolti noir in un'ambientazione ricercata e suggestiva, o la distensione dopo l'incomprensione come in "Swing", dove in una casa immersa nella campagna un semplice gesto come riparare una bicicletta può regalare di nuovo un sorriso a chi lo ha perso. [post_title] => Mercedes protagonista sul grande schermo nel cortometraggio “L'Essenza” [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => mercedes-protagonista-sul-grande-schermo-nel-cortometraggio-lessenza [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2015-09-29 23:58:26 [post_modified_gmt] => 2015-09-29 21:58:26 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=186259 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Mercedes protagonista sul grande schermo nel cortometraggio “L’Essenza”

Nell'ambito del progetto FilmLab di OffiCine fare e cinema

Mercedes nel cortometraggio "L'Essenza" - Una CLA Shooting Brake è presente all'interno della storia intitolata “L'Essenza” assieme a Giulia e Filippo, una coppia di innamorati interpretata da Ambra Angiolini e Alex Cendron
Mercedes protagonista sul grande schermo nel cortometraggio “L’Essenza”

Una storia può nascere in diversi modi e crescere in altri. Può stupire, abbattere, contorcere i sentimenti o farli librare nell’aria come fragranze. Nel cortometraggio “L’Essenza”, frutto della collaborazione tra Mercedes-Benz e OffiCine fare e cinema, succede di cogliere proprio un sentimento che resta costante nell’aria come un profumo che si diffonde lungo le scene, e che può sconvolgere o rendere la vita spumeggiante come l’accelerazione di una Mercedes. Una vettura della Stella come la CLA Shooting Brake presente in questa pellicola, caratterizzata da linee eleganti esaltate dalla vernice argentea e allo stesso tempo una veste grintosa impreziosita dalle componenti aerodinamiche della veste AMG.

La Mercedes CLA Shooting Brake è ispirata alla CLS Shooting Brake ed è caratterizzata da un ampio bagagliaio che può contenere fino a 1.354 litri di bagaglio. Anche questo protagonista nel finale della pellicola. Sotto il cofano spiccano differenti propulsori: un diesel quattro cilindri da 2.1 litri, proposto nella variante da 136 cavalli (100 kW) e 300 Nm di coppia e in un’altra da 177 cavalli (130 kW) e 350 Nm di coppia; un’unità a benzina da 1.6 sempre quattro cilindri in grado di fornire 122 cavalli (90 kW) e 200 Nm di coppia e in una versione più prestazionale da 156 cavalli (115 kW) e 250 Nm di coppia, quindi un più voluminoso 2.0 litri alimentato ancora a benzina da 211 cavalli (155 kW) e 350 Nm di coppia. In vetta alla proposta la sportiva Mercedes CLA 45 AMG Shooting Brake, già citata, spinta da un motore 2.0 litri turbo a quattro cilindri capace di generare 360 cavalli (265 kW) e 450 Nm di coppia e collegato a un cambio sette marce di tipo doppia frizione AMG SPEEDSHIFT, dotata di trazione integrale. In base a tali caratteristiche, la vettura può raggiungere da ferma i 100 km/h in 4,7 secondi e i 250 km/h di velocità massima.

Nella pellicola diretta da Laura Plebani, che ha curato anche la sceneggiatura assieme a Tomaso Vimercati, e frutto di un’idea di Andrea Maggiolo, gli attori Ambra Angiolini e Alex Cendron interpretano Giulia e Filippo, una coppia la cui relazione viene resa spumeggiante da una particolare essenza. Questa è la componente imperante su cui poggia il film, che porta Filippo a vivere situazioni fantasiose, allucinazioni surreali, sino al nuovo incontro con la sua Giulia e con l’essenza del reale. Un percorso che lo conduce a riscoprire i suoi sensi e la percezione del reale, a differenza di quelle sensazioni allucinatorie che ha colto sentendo il profumo sintetizzato di Giulia, in sua assenza. Una ritrovata realtà salutata dai due con un trionfo di fiori all’interno del bagagliaio della loro CLA Shooting Brake, che subito dopo li porta lontano.

Nella bella serata organizzata all’Anteo spazioCinema di Milano, vanno in scena anche altri piccoli capolavori del genio creativo dei giovani del progetto FilmLab. Un documentario sviluppato in collaborazione con l’Eni conduce all’interno di attrezzati laboratori, per comprendere il delicato lavoro che c’è dietro l’estrazione del petrolio. Un cortometraggio con uno stile a tratti didattico intitolato “Roccia Madre”. Mentre la partnership con la testata di interior design Elle Decor, ha permesso di realizzare due brevi pellicole che fanno affiorare altre emozioni tipo la rabbia e lo stress, come nel caso della storia intitolata “Marina” dai risvolti noir in un’ambientazione ricercata e suggestiva, o la distensione dopo l’incomprensione come in “Swing”, dove in una casa immersa nella campagna un semplice gesto come riparare una bicicletta può regalare di nuovo un sorriso a chi lo ha perso.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati