WP_Post Object ( [ID] => 186250 [post_author] => 36 [post_date] => 2015-09-30 09:48:41 [post_date_gmt] => 2015-09-30 07:48:41 [post_content] => Nel giorno in cui Volkswagen ha annunciato i piani per riparare gli 11 milioni di veicoli "incriminati", Fitch ha dichiarato che lo scandalo che ha travolto il gruppo tedesco potrebbe rappresentare "un punto di svolta per il settore mondiale dell'auto". Infatti, il dieselgate potrebbe portare a "ripercussioni profonde e durature che vanno ben al di là del profilo creditizio." ha detto l'agenzia di rating. "E' ancora troppo presto per determinare le implicazioni per i produttori di auto, i fornitori e altri protagonisti del settore ma ci aspettiamo che tutto il comparto ne venga condizionato". Fitch si aspetta che i regolatori rivedano i target sulle emissioni così come la tempistica per il loro raggiungimento. Anche il protocollo dei test "verrà indubbiamente reso più stringente" e gli stessi test saranno sempre più vicini alle condizioni reali di guida. Anche l'agenzia di rating è d'accordo sul possibile aumento dei veicoli con propulsioni alternativi come ibridi o elettrici. Non esclude, inoltre, un ritorno in Europa ai motori a benzina, un cambiamento, continua Fitch in una nota, che "peserà più sui gruppi Ue che su quelli Usa o asiatici". Inoltre, gli investimenti in ricerca e sviluppo potrebbero aumentare con i gruppi auto che si ritrovano a fare i conti con regole e nuovi test più stringenti. C'è poi il rischio di svalutazioni "notevoli" da parte delle aziende del settore soprattutto se devono rivedere la loro produzione. Fitch conclude dicendo che "la risposta di Volkswagen e dei regolatori alla crisi sarà cruciale per mitigare o, al contrario, accelerare l'impatto di questo scandalo sul profilo creditizio del gruppo e sulla trasformazione del settore in generale". [post_title] => Dieselgate: per Fitch ci saranno ripercussioni sul settore auto [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => dieselgate-per-fitch-ci-saranno-ripercussioni-sul-settore-auto [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2015-09-30 09:48:41 [post_modified_gmt] => 2015-09-30 07:48:41 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=186250 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 0 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Dieselgate: per Fitch ci saranno ripercussioni sul settore auto

I regolatori potrebbero rivedere i target sulle emissioni

Dieselgate - Le ripercussioni legate al cosiddetto dieselgate non si fermano. Secondo l'agenzia di rating internazionale Fitch, lo scandalo avrà conseguenze durature che vanno al di là del profilo creditizio e che potrebbero davvero cambiare il panorama automotive del prossimo futuro
Dieselgate: per Fitch ci saranno ripercussioni sul settore auto

Nel giorno in cui Volkswagen ha annunciato i piani per riparare gli 11 milioni di veicoli “incriminati”, Fitch ha dichiarato che lo scandalo che ha travolto il gruppo tedesco potrebbe rappresentare “un punto di svolta per il settore mondiale dell’auto“.

Infatti, il dieselgate potrebbe portare a “ripercussioni profonde e durature che vanno ben al di là del profilo creditizio.” ha detto l’agenzia di rating. “E’ ancora troppo presto per determinare le implicazioni per i produttori di auto, i fornitori e altri protagonisti del settore ma ci aspettiamo che tutto il comparto ne venga condizionato“. Fitch si aspetta che i regolatori rivedano i target sulle emissioni così come la tempistica per il loro raggiungimento. Anche il protocollo dei test “verrà indubbiamente reso più stringente” e gli stessi test saranno sempre più vicini alle condizioni reali di guida.

Anche l’agenzia di rating è d’accordo sul possibile aumento dei veicoli con propulsioni alternativi come ibridi o elettrici. Non esclude, inoltre, un ritorno in Europa ai motori a benzina, un cambiamento, continua Fitch in una nota, che “peserà più sui gruppi Ue che su quelli Usa o asiatici”. Inoltre, gli investimenti in ricerca e sviluppo potrebbero aumentare con i gruppi auto che si ritrovano a fare i conti con regole e nuovi test più stringenti. C’è poi il rischio di svalutazioni “notevoli” da parte delle aziende del settore soprattutto se devono rivedere la loro produzione. Fitch conclude dicendo che “la risposta di Volkswagen e dei regolatori alla crisi sarà cruciale per mitigare o, al contrario, accelerare l’impatto di questo scandalo sul profilo creditizio del gruppo e sulla trasformazione del settore in generale“.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati