Subaru Levorg, sotto le Pleiadi inizia la rivoluzione [VIDEO PRIMO CONTATTO]

Una vettura capiente con un look sportivo, ma non solo...

Subaru Levorg - La Legacy SW non c'è più. Lunga vita alla Levorg! Subaru ha finalmente portato anche in Europa, dopo un anno, l'erede della quinta generazione della sua media nella versione station wagon. Abbiamo a che fare con una vettura capiente, ma anche con un look decisamente sportivo e aggressivo. Gli interni sono nettamente migliorati e il motore, un 1.600 turbo benzina, promette una guida facile, ma volendo anche emozionante

Un nome forse non immediato, ma basta analizzarlo per capire quale sia la natura della nuova Subaru Levorg. Non si tratta di una strana parola giapponese, bensì di un acronimo: LEgacy ReVOlution TouRinG. Forse non immediato, ma è esattamente questo che vuole essere la nuova station wagon del marchio delle Pleiadi: una rivoluzione unita alla capienza e alla prosecuzione di un nome che era divenuto storico per la casa, ovvero Legacy (che non ha caso in inglese significa “eredità, dinastia”).

Cosa abbiamo quindi davanti? Questa station wagon si presenta immediatamente bene subito alla prima occhiata, gusti personali permettendo. Vi confessiamo che già quando la vedemmo per la prima volta in foto siamo rimasti colpiti dalle sue forme, soprattutto per quanto riguarda il frontale. Abbiamo davanti un muso decisamente aggressivo, con una griglia prominente senza essere esageratamente grande. Il vero tratto distintivo, però, è l’enorme presa d’aria sul cofano, che vi farà sentire davvero come su un’auto da corsa. I gruppi ottici con tecnologia a LED presentano una forma decisamente accattivante e la buona impressione continua anche sulle fiancate, grazie in particolare alle nuove gonne laterali. Sul retro troviamo il grande ritorno del doppio terminale di scarico, che ripristina lo stile “simmetrico” delle auto della casa. I cerchi in lega, dal canto loro, presentano un interessantissimo disegno, mentre la loro dimensione può cambiare a seconda dell’allestimento scelto dal cliente: da 17’’ per il Free e da 18’’ per lo Sport Style (che è quello che potete vedere nella nostra prova video e nella galleria). L’intero telaio può essere di fatto diviso in due settori, costruiti con quattro diversi tipi di acciaio. Rispetto alla Legacy di quinta generazione che va a sostituire, la casa promette il 40% in più di rigidità. La zona frontale è praticamente derivata interamente dalla WRX (e questo farà contenti i più corsaioli), mentre il posteriore è stato progettato da zero.

Gli interni a volte sono stati il tallone d’Achille di Subaru, ma questa volta la strada scelta sembra davvero diversa. Sull’allestimento Sport Style, infatti, ci siamo trovati all’interno di una zona abitativa davvero pregevole, con sellerie di qualità e rivestimenti in gomma morbida, arricchiti da una serie di innesti sempre dal sapore sportivo e con colorazioni a contrasto. In generale la plancia è davvero ben rifinita, un grande passo avanti rispetto al passato. Il volante è piacevole al tatto e ben dimensionato (della risposta su strada ne parliamo tra poco), con una serie di comandi utili e ben posizionati, compreso il pulsante per il cambio dello stile di guida da Intelligent a Sport, che modifica l’erogazione della potenza e l’accoppiamento del cambio. Quest’ultimo è a sua volta dotato di un pomello piacevole al tatto e ben curato, anche se non lo toccheremo molto spesso durante il viaggio. Infatti sulla Levorg sarà disponibile solo ed unicamente l’automatico Lineartronic, concepito appositamente per questa vettura. Il sistema di infotainment è composto da due display: uno da 6,2 pollici (che diventa da 7 se si sceglie di equipaggiare anche il navigatore GPS tra gli optional) e uno più piccolo in posizione superiore dove vengono fornite informazioni extra sul turbo, sull’accelerazione e sul motore in generale (un extra che piacerà ai più tecnici, ma che forse l’utente medio si troverà raramente a guardare). Lo spazio per i passeggeri e sufficientemente ampio e la presenza di ben cinque (sì, 5) porte USB farà felici tutti i famigliari e amici a corto di batteria sullo smartphone. Un ultimo accenno va fatto al bagagliaio: nonostante le dimensioni più compatte rispetto alla Legacy di quinta generazione (la lunghezza è di 4.690 mm, omologabile alla quarta), la capacità parte da un minimo di 522 litri per poi arrivare ad un apice di 1.446 litri.

SONY DSC

Tanta sportività estetica, però, non varrebbe molto se non ci fosse un motore ad altezza. La brutta notizia è che il più potente, da ben 300 CV, è destinato unicamente per il mercato domestico, quindi non uscirà dal Giappone. La buona, invece, è che anche il 1.600 turbo benzina, l’unico commercializzato in Italia, presenta delle caratteristiche decisamente interessanti. Parliamo di un’unità capace di sviluppare una potenza da 170 CV e una coppia di 250 Nm. Quest’ultima, in particolare, è già raggiungibile ad un regime di 1.800 giri al minuto. Non si tratta di un dettaglio, in quanto grazie a questo risultato la Levorg può vantare uno scatto decisamente notevole. La partenza è davvero sportiva e non sorprende che il passaggio da 0 a 100, secondo i dati ufficiali del marchio, sia completabile in 8,9 secondi (con velocità di punta da 210 km/h). Ricordatevi che siete a bordo di una station wagon. Una volta superato lo scatto iniziale la Levorg rimane ugualmente una vettura con una certa “verve”, soprattutto se si passa alla modalità sportiva alla quale accennavamo prima. Durante la nostra prova eravamo in due a bordo dell’auto ed è ragionevole pensare che a pieno carico, con cinque passeggeri e magari la spesa o i bagagli, il 1.600 possa iniziare a mostrare leggermente il fianco a causa del peso. Nonostante ciò è una vettura molto piacevole da guidare, con un’erogazione della potenza estremamente equilibrata una volta superati i 2.000 giri. Lo sterzo è decisamente reattivo e preciso, rigido quanto basta per trovare a sua volta l’equilibrio tra sportività e piacere di guida.

SONY DSC

Al di là di potenza e comfort, la Subaru Levorg presenta anche uno speciale extra che mai prima d’ora si era visto su un’auto delle Pleiadi. Ha infatti debuttato lo speciale pacchetto Pre-Crash, che finalmente dopo tanto tempo aggiunge una serie di sistemi di sicurezza attivi e passivi che stavano davvero diventando una mancanza importante su altre vetture. Ora, invece, la Levorg può contare su sistemi come il controllo dell’angolo cieco, i fari con High-Beam Assist per la regolazione degli abbaglianti nel caso un’altra auto stia procedendo in direzione opposta alla nostra, senza dimenticare il Vehicle Dynamic Control, ovvero la frenata d’emergenza. I sensori posteriori, inoltre, aiutano il conducente avvisandolo anche dell’avvicinarsi di altre auto in zone non visibili al guidatore (Subaru Rear Vehicle Detention), particolarmente utile in caso di uscita in retromarcia da un parcheggio perpendicolare.

In definitiva la Subaru Levorg rappresenta davvero un’auto interessante. Non si tratta forse di un veicolo destinato a grandissimi numeri di vendita, ma a nostro avviso meriterebbe qualcosa di più di quanto non gli venga ora riconosciuto. Sarà nei concessionari a partire dal 17 ottobre, sabato nel quale avrà luogo il suo primo porte aperte. I prezzi partiranno da 25.990 € per l’allestimento Free e da 29.990 € per lo Sport Style.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati