Dieselgate: a Madrid si sospettano altre falsificazioni dei software

In Italia, invece, si solleva la questione ambientale

Dieselgate - In Spagna si sospetta che diverse officine abbiano falsificato i software che controllano le emissioni inquinanti per abbassare i costi e potenziare le prestazioni delle auto. Le perquisizioni sono già scattate. In Italia, invece, si potrebbe arrivare al blocco della circolazione di migliaia e migliaia di auto diesel Volkswagen
Dieselgate: a Madrid si sospettano altre falsificazioni dei software

La polizia spagnola ha condotto ieri una serie di perquisizioni presso almeno otto officine meccaniche di Madrid, che, secondo l’accusa, offrivano fra l’altro falsificazioni dei software che controllano le emissioni inquinanti per abbassare i costi e potenziare le prestazioni delle auto.

Il dieselgate continua a dilagare anche in Europa. Il costo dell’intervento era per ogni automobile di circa 100 euro. I meccanici toglievano dai motori diesel i filtri e alteravano i software per rendere invisibile l’intervento. La polizia sospetta che altre 80 officine meccaniche in tutta la Spagna pratichino lo stesso tipo di interventi illegali. In Italia, invece, il Codacons apre un nuovo fronte, quello ambientale e della tutela dalla salute umana, che potrebbe portare al blocco della circolazione di migliaia e migliaia di auto diesel Volkswagen nel nostro paese.

I piani antismog varati da Comuni e Regioni prevedono il divieto di circolazione in determinate aree per automobili benzina e diesel particolarmente inquinanti, come ha spiegato l’associazione. Per le vetture diesel il blocco riguarda quasi ovunque i motori euro 0, euro 1, euro 2, mentre la Regione Emilia Romagna ha addirittura già esteso il blocco a tutte le vetture diesel euro 3, esempio che verrà seguito da molte altre amministrazioni a partire dal 2016.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Maurizio ha detto:

      Classico articolo senza senso scritto frettolosamente solo per attirare l’attenzione.
      Cosa centro con il dieselgate una sospetta modifica effettua post vendita?
      Oltre a ciò, si parla solo di diesel, e le modifiche sui benzina?
      Tecnicamente a “truffare” sono tutte le case automobilistiche in quanto non rientrando MAI nei consumi dichiarati, con differenze che superano abbondantemente il 30%,come possono essere rispettate le emissioni di cO2 dichiarate in fase di omologazione?
      L’equazione è semplice;
      Più carburante bruciato=più grammi di cO2 immessi nell’aria per chilometro percorso
      Concludendo, o se ne parla con competenza oppure evitare di scrivere tanto per riempire una testata giornalistica!

    Articoli correlati