Aston Martin, la crisi colpisce anche 007

Verranno tagliati 2.100 posti di lavoro

Aston Martin - I "colletti bianchi" di Aston Martin rischierebbero il posto di lavoro. Secondo, il Daily Telegraph, il marchio inglese ha perso 35,9 milioni di sterline (48,8 milioni di euro) su un fatturato di 454,7 (618 milioni di euro). Numeri che dovrebbe costringere Aston Martin a sacrificare 2.100 posti di lavoro
Aston Martin, la crisi colpisce anche 007

Una volta sinonimo di auto da gentlemen drivers, poi “vettura ufficiale”, almeno sul set, di 007, visto che nei romanzi di Ian Fleming guidava, invece, una Bentley Blower da 4,5 litri del 1930, l’Aston Martin non naviga in ottime acque da almeno 3 anni e per questo motivo il marchio britannico ha annunciato un piano di ristrutturazione che entro la fine dell’anno o al più tardi all’inizio del 2016 vedrà il taglio di 2.100 posti di lavoro.

Ma questa volta le “vittime prescelte” non sarebbero i tecnici ed i meccanici che nell’impianto di Gaydon nel Warwickshire, che costruiscono gli ancora splendidi gioielli a 4 ruote, ma i cosiddetti “colletti bianchi”, come gli addetti al marketing e all’amministrazione. Insomma, non ci sarebbero alternative. Infatti, secondo il Daily Telegraph, Aston Martin ha perso 35,9 milioni di sterline (48,8 milioni di euro) su un fatturato di 454,7 (618 milioni di euro). Se si fa un confronto con la Ferrari, nel 2013 il Cavallino Rampante ha avuto un fatturato, invece, di 2,3 milairdi di euro e profitti netti per 246 milioni. Il tutto a fronte di 7.300 Ferrari vendute contro le 4.200 Aston Martin.

Ricordiamo che tra le tante anteprime del Salone di Francoforte 2015, Aston Martin ha colto l’occasione per fare un annuncio importante, ovvero l’arrivo della sua prossima auto sportiva, la DB11, che dovrebbe debuttare in pubblico nel corso del prossimo anno. Sarà una vettura senza dubbio di grande audacia stilistica, lusso e sportività, anche se per il momento il marchio inglese non si è sbilanciato su caratteristiche e dettagli della DB11. Il CEO della Casa britannica, Andy Palmer, si è limitato a dichiarare: “Oggi sono orgoglioso di confermare che la nostra prossima nuova auto si chiamerà DB11. Non solo questo è segno delle nostre intenzioni di voler continuare con la lunga serie di icone sportive targate DB ma dimostra che l’ambizione di innovarsi è sempre altissima per Aston Martin”.

Nuova Volkswagen Golf 8 ibrida Da 179 € al mese con Ecoincentivi Statali Richiedi Preventivo

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Notizie

    Lascia un commento

    1 commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    • Speed ha detto:

      …e un genio della finanza italiana ,dopo aver svenduto
      allaVW un gioiello dell’ industria italiana ,ha investito
      i soldi in una societa’ che fra’ non molto tempo fallira’ !

    Articoli correlati