WP_Post Object ( [ID] => 189826 [post_author] => 36 [post_date] => 2015-10-09 17:36:11 [post_date_gmt] => 2015-10-09 15:36:11 [post_content] => Secondo un portavoce del ministero dei Trasporti tedesco, circa 3,6 milioni di auto diesel Volkswagen con motori di 1,6 litri avranno bisogno di cambiamenti hardware. In pratica nei futuri recall tutti i motori diesel avranno bisogno di un aggiornamento software, più leggero e meno costoso, che potrà essere applicato a partire dal prossimo anno, mentre altri, in particolare quelli di 1,6 litri, avranno bisogno di ulteriori adeguamenti hardware, che non avverranno prima del settembre 2016. Nonostante il dieselgate, che ha scosso fortemente il colosso dell'auto tedesco, Volkswagen inizierà, come promesso, ad investire in Spagna. Il governo di Mariano Rajoy potrà, dunque, tirare un respiro di sollievo, dopo che il marchio tedesco ha confermato il piano di investimenti. A conferma di ciò sono arrivate anche le parole dello stesso ministro spagnolo dell'Industria, José Manuel Soria, che ha incontrato ieri pomeriggio a Wolfsburg, in Germania, sede del marchio, il nuovo presidente del gruppo Matthias Mueller. "Volkswagen ha confermato che gli investimenti previsti in Spagna non saranno modificati in alcun modo'', ha spiegato Soria. "L'importo degli investimenti previsti è di 3,2 miliardi di euro nello stabilimento Seat a Martorell, vicino a Barcellona, ​​e circa 1 miliardo di euro in Navarra, nel nord, dove si costruisce il nuovo modello della Polo." [post_title] => Volkswagen: interventi sull'hardware di 3.6 milioni di veicoli [post_excerpt] => [post_status] => publish [comment_status] => open [ping_status] => closed [post_password] => [post_name] => volkswagen-interventi-sullhardware-di-3-6-milioni-di-veicoli [to_ping] => [pinged] => [post_modified] => 2015-10-09 17:36:11 [post_modified_gmt] => 2015-10-09 15:36:11 [post_content_filtered] => [post_parent] => 0 [guid] => http://www.motorionline.com/?p=189826 [menu_order] => 0 [post_type] => post [post_mime_type] => [comment_count] => 2 [filter] => raw [post_category] => 0 )

Volkswagen: interventi sull’hardware di 3.6 milioni di veicoli

E intanto investe in Spagna

Volkswagen - Volkswagen aggiornerà il software di circa 3.6 milioni di veicoli coinvolti nel cosiddetto dieselgate. A confermarlo è il ministero dei trasporti tedesco. Intanto, il marchio di Wolfsburg investirà in Spagna, 3.2 miliardi di euro nello stabilimento Seat a Martorell, vicino a Barcellona, ​​e circa 1 miliardo di euro in Navarra, nel nord, dove si costruisce il nuovo modello della Polo
Volkswagen: interventi sull’hardware di 3.6 milioni di veicoli

Secondo un portavoce del ministero dei Trasporti tedesco, circa 3,6 milioni di auto diesel Volkswagen con motori di 1,6 litri avranno bisogno di cambiamenti hardware. In pratica nei futuri recall tutti i motori diesel avranno bisogno di un aggiornamento software, più leggero e meno costoso, che potrà essere applicato a partire dal prossimo anno, mentre altri, in particolare quelli di 1,6 litri, avranno bisogno di ulteriori adeguamenti hardware, che non avverranno prima del settembre 2016.

Nonostante il dieselgate, che ha scosso fortemente il colosso dell’auto tedesco, Volkswagen inizierà, come promesso, ad investire in Spagna. Il governo di Mariano Rajoy potrà, dunque, tirare un respiro di sollievo, dopo che il marchio tedesco ha confermato il piano di investimenti. A conferma di ciò sono arrivate anche le parole dello stesso ministro spagnolo dell’Industria, José Manuel Soria, che ha incontrato ieri pomeriggio a Wolfsburg, in Germania, sede del marchio, il nuovo presidente del gruppo Matthias Mueller. “Volkswagen ha confermato che gli investimenti previsti in Spagna non saranno modificati in alcun modo’‘, ha spiegato Soria. “L’importo degli investimenti previsti è di 3,2 miliardi di euro nello stabilimento Seat a Martorell, vicino a Barcellona, ​​e circa 1 miliardo di euro in Navarra, nel nord, dove si costruisce il nuovo modello della Polo.”

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Mercato

Lascia un commento

2 commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. GTV916C

    10 Ottobre 2015 at 11:01

    Chi ha comprato una vettura di queste l’ha fatto perche l’ha provata dal concessionario con soddisfazione al momento dell’acquisto, quindi in versione “taroccata”.
    Quando farà l’intervento di richiamo, l’acquirente avrà dal motore “rimappato” la stessa identica risposta in termini di prestazioni? Direi di no, altrimenti che senso avrebbe avuto il “taroccamento”?
    E chi risarcisce? Magari avrebbe acquistato un’altra auto.
    Che truffa…

  2. GTV916C

    10 Ottobre 2015 at 11:01

    Chi ha comprato una vettura di queste l’ha fatto perche l’ha provata dal concessionario con soddisfazione al momento dell’acquisto, quindi in versione “taroccata”.
    Quando farà l’intervento di richiamo, l’acquirente avrà dal motore “rimappato” la stessa identica risposta in termini di prestazioni? Direi di no, altrimenti che senso avrebbe avuto il “taroccamento”?
    E chi risarcisce? Magari avrebbe acquistato un’altra auto.

Articoli correlati