BMW M2 Coupé, ecco il biglietto da visita da velocista pura: 7′:58” al Nürburgring

Solo 3 secondi più lenta della M5

BMW M2 Coupe - Con un tempo di 7 minuti e 58 secondi sul giro del 'Ring, confermato dal costruttore bavarese, la BMW M2 Coupé debutta forte di uno spirito dinamico da velocista di razza. Si è dimostrata più veloce della precedente M3 e della M1 Coupé, andando molto vicina al tempo di 7':55'' della M5.

Se al fascino del design sportivo e filante si aggiungono i numeri che danno peso e sostanza alle performance allora il gioco è fatto. Il riferimento è alla nuovissima BMW M2 Coupé, novità che la Casa dell’Elica ha svelato qualche ora fa, e che si presenta con una vocazione sportiva e dinamica di assoluto livello. BMW ha infatti confermato il tempo fatto registrare dalla M2 Coupé sul giro del circuito del Nürburgring: 7 minuti e 58 secondi.

Con un tempo del genere la BMW M2 Coupé può orgogliosamente gonfiare il petto visto che, sulla pista tedesca dove convenzionalmente si misurano le prestazioni delle nuove vetture, ha fermato il cronometro 7 secondi prima rispetto alla precedente generazione della M3 e ha fatto decisamente meglio del suo precedessore, la M1 Coupé, che aveva concluso il giro in 8′:12′‘. La BMW M2 Coupé è anche vicinissima all’attuale M5 che alla Nordschleife vanta un tempo sul giro di 7′:55”, appena 3 secondi più veloce della neonata sorella minore.

Le prestazioni da copertina con le quali si presenta la BMW M2 Coupé sono merito della spinta garantita dal motore sei cilindri benzina TwinTurbo da 3.0 litri che sprigiona sull’asfalto 365 CV di potenza e 465 Nm di coppia massima, valori sufficienti a farla scattare da 0 a 100 km/h in 4,3 secondi nella versione con il cambio automatico M a doppia frizione a 7 marce e a consentirgli una performance da velocista di razza al ‘Ring.

Scopri le Offerte



    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati