Renault Captur Iconic: il crossover compatto dai dettagli distintivi [PRIMO CONTATTO]

Un motore dCi concreto da 110 cavalli

Renault Captur Iconic – Provata nel veronese la nuova Renault Captur Iconic, una serie limitata con una dotazione che ne esalta lo stile

Verona ci accoglie, perlata da una leggera pioggia. La Renault Captur Iconic è il nostro destriero in questo viaggio che si snoda tra mura e castelli centenari, dune fatte di pelle, fino a luoghi come la Fondazione Bisazza, dove la fantasia e il genio creativo realizzano capolavori da favola.

Renault-Captur-Iconic-primo-contatto_01_01

Un destriero dalle forme eleganti e muscolose che, sulle moderne vie d’asfalto, spinge con disinvoltura trascinato dal suo cuore diesel dCi da 110 cavalli. La linea esterna è la stessa, caratterizzata da forme sportive e ricercate che si estendono per poco più di quattro metri in lunghezza, per circa 1,8 metri in larghezza e poco più di un metro e mezzo in altezza. Mentre la capacità massima di carico vanta una lunghezza massima, con sedili ripiegati, di 1.512 millimetri. Caratteristiche che in questo caso sono arricchite da una elegante tonalità Marrone Caramello, che nella scelta BE-STYLE è associata ai colori Bianco Avorio, Beige Cenere, Blue Marine, Grigio Cassiopea, Grigio Platino e Nero Etoilé della vettura, creando suggestivi giochi cromatici esaltati anche dai nuovi e curati cerchi in lega diamantati da 17 pollici.

Renault-Captur-Iconic-primo-contatto_31_02

Il Marrone Caramello è protagonista anche all’interno, dove oltre a un tocco tecnologico che definisce il quadro strumenti, definito da un quadro digitale affiancato da una strumentazione analogica che richiama i colori cari al marchio, la ricerca stilistica si ritrova nei dettagli, nelle plastiche morbide della plancia, nell’impostazione del volante e nelle calde tonalità che inondano i pannelli delle porte bi-colore, assieme all’Alcantara e alla pelle dei sedili riscaldabili. Ma a valorizzare l’abitacolo è anche un capiente cassetto Easy Life, profondo e voluminoso. La macchina è anche dotata di un tablet integrato multimediale R-Link Evolution con cartografia Europea. Il navigatore della vettura provata però, a nostro avviso, ci è apparso un po’ impreciso e altalenante nelle indicazioni. Nonostante un grafica abbastanza intuitiva. Nella dotazione anche un prezioso sistema Parking Camera con sensori di parcheggio posteriori e un dispositivo Easy Access System II, che prevede keyless per apertura e accensione dell’auto.

Renault-Captur-Iconic-primo-contatto_05_03

Il già citato motore 1.5 dCi da 110 cavalli S&S (Start and Stop), abbinato cambio manuale è una delle due motorizzazioni della serie limitata Captur Iconic assieme a un meno potente dCi da 90 cavalli S&S, abbinabile a un cambio manuale o a una trasmissione automatica EDC a doppia frizione.
Il motore risulta economo dal punto di vista dei consumi, con una media rilevata di 5,5 litri per 100 km, e allo stesso tempo dinamico. La meccanica assorbe bene le imperfezioni dell’asfalto o i dossi, così come l’insonorizzazione è di buon livello. La spinta è fluida e gli innesti del cambio appaiono diretti, anche se abbiamo notato una leggera tendenza all’affaticamento se abbastanza sollecitato. Buono l’assemblaggio dei vari componenti.
L’offerta esclusiva diesel della serie limitata Iconic riguarda anche la Captur Excite, un nuovo allestimento caratterizzato da uno stile più sportivo, riscontrabile all’interno e all’esterno, notando in particolare la linea rivestita da un colore Rosso Passion unito a un tetto Bianco Avorio Perlato che compongono il BE-STYLE “Mosca”.
Parlando di prezzi, si parte da 22.600 Euro per entrambe le versioni Captur Iconic e Captur Excite, dotate di unità 1.5 dCi da 90 cavalli S&S.

Renault-Captur-Iconic-primo-contatto_18_04

In sintesi, la Renault Captur Iconic rappresenta una visione più ricercata del crossover compatto della casa francese. Una definizione evoluta a livello stilistico per coloro che cercano una vettura di segmento B dalle forme alte, compatte e curate, arricchite da fini dettagli.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Auto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati