Sciopero dei benzinai indetto per il 20 e 21 ottobre

Aree di servizio autostradali chiuse per 48 ore

Sciopero benzinai 20 21 ottobre 2015 - Le associazioni di categoria dei gestori delle aree di servizio autostradali hanno indetto uno sciopero di 48 ore, dalle ore 22 del 19 ottobre alle 22 del 21. La protesta dei benzinai è contro il "decreto di ferragosto" del governo.
Sciopero dei benzinai indetto per il 20 e 21 ottobre

Un nuovo sciopero dei benzinai è previsto per la settimana prossima. Le aree di servizio autostradali resteranno chiuse per 48 ore, dalle ore 22 di lunedì 19 ottobre alle 22 di mercoledì 21. Ad annunciarlo sono state le associazioni di categoria dei gestori Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Anisa Confcommercio.

La protesta indetta dai gestori della aree di servizio ha nel mirino le misure contenuto nel “decreto di ferragosto” del governo. Le associazioni motivano il nuovo sciopero spiegando: “Dopo lunghi mesi di assoluta inerzia che hanno consumato inutilmente e quasi per intero i due anni di proroga delle sub concessioni già scadute concessi dall’Antitrust per procedere ad una razionalizzazione della rete delle aree di servizio autostradali allo scopo di restituire agli utenti di questa viabilità prezzi più contenuti e servizi qualitativamente adeguati, i Ministeri delle Infrastrutture e dei Trasporti e dello sviluppo economico hanno dato alla luce, nell’indifferenza del caldo ferragostano, un Decreto che si traduce, tra affermazioni di principio ambiziose e codicilli che immediatamente le negano, in una beffa sia per quanti vi operano che per i consumatori“.

Intanto sia contro il contro il decreto interministeriale che contro i bandi di gara, le organizzazioni di categoria fanno saper di aver già predisposto gli appositi ricorsi che saranno depositati al TAR del Lazio.

Leggi altri articoli in Carburanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati