BMW M2 Coupé by MANHART PERFORMANCE: livrea distintiva e cuore da atleta [RENDERING]

Si parla di una potenza di 450 cavalli

BMW M2 Coupé by MANHART PERFORMANCE – Nuova proposta di elaborazione riguardante l'ultima sportiva coniata dal reparto Motorsport
BMW M2 Coupé by MANHART PERFORMANCE: livrea distintiva e cuore da atleta [RENDERING]

La potenza aumenta di diversi cavalli, secondo quanto indicato. La linea si arricchisce di dettagli che ne valorizzano l’impronta sportiva. La BMW M2 Coupé rivista da MANHART PERFORMANCE rappresenta un altro esempio di interpretazione della nuova sportiva dell’Elica.

Dopo la recente proposta di Alpha-N Performance, che potete osservare sulla pagina di Motorionline.com raggiungibile attraverso questo link, è il turno dell’altro elaboratore tedesco MANHART, che diffonde un’immagine della sua “MH2 450”. Si tratta di una visione più spumeggiante dell’ultima BMW M2 Coupé. Un esemplare caratterizzato da una particolare livrea in tinta gialla che si estende sui muscolosi lati della vettura, arricchita da un motivo scuro che si protrae lungo i fianchi. Una banda scura che comprende anche il marchio del preparatore e il nome dato a questo esempio di personalizzazione.
Questo colore giallo è fuso con i toni scuri della componenti in fibra di carbonio. Tra questi, l’elaborato cofano che comprende anche diversi sfoghi, e gli elementi aerodinamici presenti all’altezza della prese d’aria frontali. Scuri sono anche lo splitter, le calotte laterali degli specchi, il tetto e gli sportivi cerchi in lega a sei razze doppio braccio.

Passando all’unità motrice collocata sotto il cofano, il 3.0 litri sei cilindri turbo della M2 è portato dai 370 cavalli (272 kW) di serie a 450 cavalli (331 kW). Una potenza che dovrebbe consentire a questa vettura uno scatto ancora più dinamico rispetto a quello della M2 Coupé, capace secondo i dati forniti di raggiungere da ferma i 100 km/h in 4.5 secondi, se dotata di cambio manuale sei rapporti, o 4.3 secondi usando una trasmissione automatica doppia frizione DKG sette marce. Si può ipotizzare poi che la velocità di punta possa non essere contenuta elettronicamente a 250 Km/h, come nel caso della M2 Coupé. Questo aumento di potenza sarebbe stato ottenuto tramite interventi sulla centralina elettronica e al sistema di scarico. Un pacchetto che farebbe parte delle celebrazioni del 30° anniversario del preparatore tedesco, secondo quanto emerso.

Scopri le Offerte



    Trova l'auto giusta per te
    Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
    Leggi altri articoli in Anticipazioni

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Articoli correlati